Raccolta rifiuti, Gallipoli proroga l’avvio della differenziata. Solo il 30% dei cittadini ha ritirato in nuovo kit

I vecchi cassonetti spariranno anche da Baia Verde e Rivabella

3173

Gallipoli –  Nuova proroga nell’avvio della raccolta differenziata a Gallipoli. Alla luce del ritardo accumulato dagli utenti nel ritiro dei nuovi bidoncini domestici, l’Amministrazione comunale ha deciso di concedere altro tempo ai cittadini che avranno tempo per attrezzarsi e informarsi sino al prossimo 16 febbraio: per questo il centro di distribuzione allestito nell’ex caserma dei carabinieri di via Pagliano resterà aperto il lunedì, mercoledì e venerdì  dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19, il giovedì dalle 16 alle 19 ed il sabato dalle 9 alle 12.

Solo il 30% degli utenti si è, al momento, recato a ritirare il kit: un dato che preoccupa visto che in altri Comuni dello stesso Aro (Gallipoli è capofila con Taviano, Alliste Racale e Melissano) il servizio è già stato avviato da tempo. A Gallipoli la nuova proroga segue quella che faceva slittare al 31 gennaio la data fissata in un primo momento al 31 dicembre.

Per sensibilizzare i cittadini, l’Amministrazione comunale ha pure fatto ricorso agli annunci  diffuso attraverso l’altoparlante di un’auto che gira nei quartieri mentre continuano anche gli incontri con le associazioni e gli amministratori di condominio. Tra i problemi segnalati da questi ultimi anche le difficoltà, in alcuni stabili, ad ospitare i bidoni condominiali che devono essere collocati all’interno o comunque in zone recintate. In questi giorni è prevista una riunione con l’associazione “Centro storico”, richiesta dagli stessi residenti, per discutere delle problematiche di conferimento che investono il borgo antico proprio per la sua particolare conformazione.

L’assessore Venneri «Stiamo facendo il possibile- commenta l’assessore al ramo Giuseppe Venneri- per sensibilizzare e informare la cittadinanza.  Al tempo stesso stiamo cercando di risolvere alcune difficoltà e situazioni particolari via via si presentano. Nei giorni scorsi abbiamo effettuato sette sopralluoghi con i tecnici della ditta e gli amministratori di altrettanti condomini per verificare che gli spazi a disposizione siano idonei. Cinque sono risultati adatti per gli altri cerchiamo una soluzione diversa».

Altra iniziativa adottata dagli amministratori e dall’Aro 11 riguarda i bidoni presenti in Baia Verde e a Rivabella dove moltissimi cittadini (anche non Gallipolini) si recano a portare i propri rifiuti: qui sono stati apposti dei cartelli che preannunciano la rimozione dei cassonetti a decorrere dal 1 febbraio e si invitano gli utenti a ritirare i nuovi bidoncini. Sempre nell’avviso si comunica inoltre che le zone saranno videosorvegliate per sanzionare abbandoni abusivi di immondizia.  «Facciamo un forte appello al senso civico – conclude Venneri – non possiamo partire a macchia di leopardo, speriamo di avviare il servizio nella nostra città al più presto».