Raccolta differenziata tutto si fa per te. Pure la spia

1406

Melissano. Raccolta differenziata, ecocentro, controlli e denunce per eventuale violazione della privacy. Il Comune di Melissano gioca a tutto campo per incentivare la differenziata (che ancora non decolla), con il duplice scopo di educare i cittadini ad un corretto smaltimento dei rifiuti e risparmiare sui canoni da versare alle ditte che si occupano dello smaltimento. In tal senso s’inquadra il progetto per la realizzazione di un ecocentro, per lo smaltimento di materiali inerti e di scarto, che dovrebbe sorgere al confine con Taviano. L’opera, del costo di 106mila euro, è finanziabile quasi per intero con fondi regionali, purché l’Ente presenti un dettagliato “Piano comunale per la raccolta differenziata”, che è stato affidato all’ing. Emanuele Borgia di Maglie. Da qualche settimana, il Comune ha promosso controlli a sorpresa nei sacchetti della spazzatura per verificare il corretto smaltimento dei rifiuti. Non è mancata qualche polemica, dopo che alcuni cittadini sono stati “ammoniti”, per aver mal suddiviso i propri rifiuti. L’ex vicesindaco Valeria Marra ha presentato una denuncia al Garante della Privacy per sapere se l’iniziativa del Comune, “pur lodevole”, violi la riservatezza dei cittadini.