Racale: tornano le “Visite d’artista”, per una “terapia emotiva” del disagio mentale

681
Cristiana Verardo

Racale – L’arte come “terapia emotiva” contro la malattia mentale: presso la Casa per la Vita “Artemide”, struttura residenziale che ospita pazienti psichiatrici e con problematiche psicosociali, tornano le “Visite d’artista”.

L’edizione 2019 della rassegna, che mira a far vivere agli ospiti della struttura concerti e spettacoli, si apre martedì 29 ottobre: alle ore 17 arriva la cantautrice e chitarrista Cristina Verardo, originaria di Surano. L’incontro è aperto a massimo 10 visitatori esterni: per partecipare info al 320.4894076.

Oltre i farmaci, musica, dialoghi ed emozioni

Walter Spennato

“Le Visite d’artista – spiega il sociologo Walter Spennato, ideatore del progetto e coordinatore della struttura – hanno una duplice valenza. Una terapeutica, che s’innesca nello ‘scambio emotivo’ tra l’artista e gli ospiti della struttura, uno scambio tra persone, uno scambio umano e artistico-performativo. In secondo luogo il progetto mira a sensibilizzare l’opinione pubblica, attraverso gli artisti, alle tematiche dell’inclusione sociale e sul disagio mentale”.

“Alla terapia farmacologica che è ovviamente necessaria – prosegue Spennato – ci piace affiancare la terapia emotiva, fatta di musica, musicisti e cantanti, e soprattutto di dialogo, una terapia dunque senza effetti collaterali”.

I prossimi appuntamenti

Dopo l’incontro del 29 ottobre, il calendario delle “Visite d’artista” prosegue il 6 novembre con il duo Respiro (Francesco del Prete e Lara Ingrosso), freschi del loro nuovo album “UnPOPositivo”, mentre il 27 novembre arriverà il jazzista Emanuele Coluccia con “Birthplace”.

L’11 dicembre la rassegna si chiude con la giovane cantante Julielle (al secolo Giulia Migliore), che presenterà i due singoli “Toys” e “Aliens and Flowers”.