Matteo Bellaluna riceve il mandato dal cardinale Bassetti

Racale – Un importante incarico per il 28enne esponente di Azione cattolica Matteo Bellaluna, di Racale: a conclusione del 35° corso di formazione nazionale di Assisi, il presidente della Conferenza episcopale italiana cardinal Gualtiero Bassetti lo ha nominato animatore del progetto “Policoro” per la diocesi di Nardò-Gallipoli. Ne ha dato notizia il direttore della Caritas diocesana don Giuseppe Venneri (di Nardò).

Il progetto “Policoro” (che prende il nome dalla località lucana dove i vescovi fondatori sottoscrissero il Regolamento) è nato nel dicembre 1995 da un’idea di don Mario Operti, storico esponente di “Gioventù operaia cristiana” deceduto a Torino nel giugno 2001. Inizialmente il progetto era destinato ai giovani del Sud stretti nella morsa della disoccupazione, poi si è esteso alle diocesi di altre regioni italiane, per l’acuirsi della crisi economica che ha via via colpito anche diverse industrie del Nord. L’iniziativa è un valido aiuto per tanti giovani disoccupati, che vengono accompagnati nella scelta del lavoro, privilegiando quello autonomo e di impresa: pur non disponendo di grossi capitali, il progetto attinge a un microcredito per poter avviare nuove attività. “Di norma si sceglie come animatore del progetto ‘Policoro’ un giovane che, dopo un periodo di formazione, aiuta i propri coetanei in difficoltà, accompagnandoli nelle loro scelte di vita. Ma si tende una mano anche agli adulti che, specie in questi tempi di crisi, hanno perduto il lavoro”, spiega il direttore della Caritas diocesana don Giuseppe Venneri.

Il neo-animatore del progetto “Policoro” – studente di archeologia con la passione per la musica – resterà in carica 3 anni e si interfaccerà con lo stesso don Giuseppe Venneri, con il direttore dell’ufficio di pastorale sociale e del lavoro don Francesco Marulli (di Copertino) e con l’incaricato per la pastorale giovanile don Antonio Perrone (Nardò).

Pubblicità

Commenta la notizia!