Donato Metallo

Racale – Tra i 15 progetti approvati in tutta la Puglia nell’ambito dell’avviso pubblico per il sostegno ad imprese della filiera dello spettacolo dal vivo (musica, danza, teatro), c’è Racale con il suo Parco musicale urbano, progetto condiviso con imprese ed associazioni. La Regione, assessorato all’Industria turistica e culturale retto da loredana Capone, ha cofinanziato l’operazione con 480mila euro (il progetto completo supera il milione).I “soggetti attuatori” sono la società “VR2” di Emanuele Giannelli, capofila; la “Procediamo Italia” di Fernando Proce; il Comune di Racale; l’associazione di promozione sociale “Mauro Carratta” di Fernando Carratta di Ugento; l’associazione Recinti Temenos di Marco Antonio Romano di Taviano; l’impresa sociale “Granelli di sabbia” di Emanuela De Donatis di Ugento; l’associazione “Staisinergico” di Francesca Margarito di Nardò. Una vera e propria associazione tempoanea di scopo (Ats) è stata formata davanti al notaio con il Comune e le imprese interessate (Giannelli, Proce, “Exohico” di Alessandro Santantonio e “Santa Gaeta” di Antonella Santantonio) per poter patecipare all’avviso pubblico scaduto il 31 marzo scorso.

Il cuore del parco sarà piazza San Sebastiano e il vecchio deposito delle corriere Borman che vi si affaccia. Gli altri particolari dalla voce, molto soddisfatta, del Sindaco Donato Metallo: “Si tratta di uno spazio performativo di 800 metri quadrati, un auditorium, una sala incisione, una sala registrazione di altissima qualità e tanto altro. Il riconoscimento che ci viene oggi va anche ad Emanuele Giannelli in primis, al suo sogno, alla sua utopia realizzata. Così come viene riconosciuto a tutte le realtà che hanno creduto in un percorso, in un orizzonte, nel futuro; un apprezzamento a questa nostra “folle” Comunità, come ormai ci chiamano tutti in Puglia”. Ancora ringraziamenti quindi dal primo cittadino “a Chiara Eleonora Coppola (progettista col suo studio “Coppola & parteners”, ndr), a Fernando Proce, ad Alessandro Santantonio ed a Loredana Capone, l’assessore che ha programmato, pianificato e reso possibile tutto questo”. Commenta la Coppola: “Sono emozionata nel dirvi che il nostro progetto è vincitore del bando attrattori culturali della Regione Puglia. Pmu è il primo parco musicale in Italia diffuso nel centro storico, un polo culturale e creativo dedicato alle arti performative. Un sogno che condivido con Emanuele Giannelli, Carlo De Nuzzo, Donato Metallo e la città di Racale”.

 

Pubblicità

Commenta la notizia!