“Puliamo il mondo”: quest’anno tocca alle “Spunnulate” di Porto Cesareo

1011

PORTO CESAREO. “Puliamo il mondo” edizione 2017 comincia quest’anno dalle “Spunnulate”, doline carsiche patrimonio di particolare bellezza della costa di Porto Cesareo. Il grande e consilidatoappuntamento del volontariato ambientalista internazionale, portato in Italia da Legambiente nel 1993, è una tappa imprescindibile del cammino del circolo Legambiente Porto Cesareo dal 2004. Realizzata in collaborazione con Società speleologica Italiana, Gruppo speleologico ‘Ndronico di Lecce, Centro educazione ambientale di Porto Cesareo e con il patrocinio del Comune di Porto Cesareo, Area marina protetta “Porto Cesareo”, Italia Nostra, Federazione speleologica pugliese, Aisa  (Associazione italiana scienze ambientali) Puglia, si realizzerà in due giornate: il 16 settembre 2017, dalle ore 9:30 pulizia delle Spunnulate di Torre Castiglione;  il 23 settembre 2017 alle ore 18, presso la torre costiera di Torre Lapillo, convegno dal titolo “Spunnulate: approfondimenti morfologici, speleologici ed ecologici”.

“L’appuntamento di domani – spiega il sindaco di Porto Cesareo, Salvatore Albano -, è un valido momento di incontro e confronto. Un’occasione perché tutti si attivino direttamente per contribuire anche con pochi gesti all’attività di monitoraggio e pulizia del territorio. Invitiamo tutti a partecipare numerosi”.

“Nel 25° anniversario di questa grande iniziativa  – dice Luigi Massimiliano Aquaro, presidente del circolo Legambiente di Porto Cesareo – occorre rimboccarsi le maniche per davvero e mobilitarsi per fare gesti concreti a favore dell’ambiente; non è sufficiente fotografare ciò che non va e restare dietro una tastiera in attesa che altri facciano nella battaglia per la tutela dell’Ambiente. Non si è mai troppi e c’è posto per tutti”.