“Puglia zona gialla? Noi scegliamo il buonsenso: niente servizio ai tavoli”. Un bar di Taurisano va controcorrente

11741
Il titolare Stefano (al centro) con lo staff del Road Cafè di Taurisano

Taurisano – La Puglia torna zona gialla e le restrizioni si allentano, con i servizi di ristorazione che dalle 5 alle 18 potranno servire anche le consumazioni al tavolo. Una decisione che, se da un lato viene vissuta come una boccata d’ossigeno per l’economia, dall’altro non manca di far discutere. Perché, lo sottolinea lo stesso presidente Emiliano, riapertura “non vuol dire affatto che il pericolo sia superato”.

Così, fra bar che riaprono ce n’è uno che fa una scelta “controcorrente”: il Road Cafè di Taurisano ha deciso infatti di non effettuare il servizio al tavolo, ma di continuare a lavorare solo con l’asporto e con le consumazioni al banco.

“Non siamo fuori pericolo”

L’annuncio arriva dalla pagina Facebook del locale: “Noi questa volta vogliamo fare un passo indietro continuando a lavorare con l’asporto e continuando a servire il caffè al banco, ma non effettueremo il servizio al tavolo, almeno per il momento. Ci affidiamo al vostro buonsenso nel capire la nostra scelta, secondo noi non siamo fuori pericolo, il resto siete liberi di deciderlo voi”.

Siamo baristi da generazioni – racconta Stefano, il titolare del Road Cafè – e abbiamo delle responsabilità: la responsabilità di tutelare i nostri clienti e i nostri familiari. Non possono dirci di stare chiusi e il giorno dopo di riaprire come se niente fosse, come se il pericolo fosse passato, quando invece a Taurisano i contagi nelle scorse settimane hanno sfiorato i 250 casi. Da qui la nostra scelta, perché non siamo giocattoli da mettere via e tirare fuori a comando”.