Provvidenziali 200mila euro

1131

Gallipoli. I controlli per l’occupazione del suolo pubblico e sulla segnalazione di inizio attività fruttano quasi 200 mila euro. E il Comune, al netto delle critiche e degli abusi e del disordine dilagante di ogni stagione estiva, ora può sorridere. In attesa del consuntivo di fine anno. Rispetto allo scorso anno nelle casse comunali si registra oltre il 60 per cento in più dalla riscossione della relativa tassa comunale. Le verifiche su ambulanti, attività commerciali e ristorative e sulla Scia, la segnalazione certificata di inizio attività da parte dei titolari dei locali (introdotta nel luglio scorso) hanno consentito il classico giro di vite, impedendo di eludere in massa, come spesso e volentieri è accaduto in questi anni, il pagamento del balzello.

I dati aggiornati e comunicati dall’Amministrazione comunale confermano che le verifiche più capillari hanno fruttato poco più di 190 mila euro, anche se molto si deve ancora fare per arginare il proliferare estivo di “tavolino selvaggio” e nella lotta agli abusivi.

Ma l’impegno non manca secondo quanto riferito dal sindaco Errico e dall’assessore al Commercio Antonio Piteo. E sempre dall’assessorato al Commercio è arrivata una novità con l’istituzione di una sezione sperimentale del mercatino dell’antiquariato che ogni primo sabato del mese (e per cinque mesi) raddoppia su Viale Europa oltre che su piazza Carducci dove si svolge la domenica.