Progetto strada Otranto-Gallipoli, Parabita contro Collepasso e Provincia

3100

Contrada Rischiazzi ParabitaPARABITA. Hanno variato il percorso sul progetto ma non c’è stata la dovuta concertazione: per questo Sindaco e assessori di Parabita porteranno davanti al Tribunale amministrativo regionale (Tar) di Lecce sia la Provincia, ente cui fa capo la decisione di costruire una superstrada tra Otranto e Gallipoli, e Collepasso, Comune limitrofo. La modifica contro la quale si muove il primo cittadino parabitano Alfredo Cacciapiaglia è la soppressione “per motivi tecnici” di una delle due rotatorie previste nel territorio confinante con Collepasso. Per questo il 20 agosto scorso la Giunta comunale ha dato incarico ad un legale (spesa prevista 6.344 euro) nella speranza che il giudice amministrativo annulli questa variante al progetto.

La decisione di ricorrere al Tar è stata però criticata dai consiglieri di minoranza di “Parabita Domani” e “Bene Comune”, Alessandro Tornesello, Gianni Giaffreda, Marco Cataldo e Mauro Cataldo, per il quali il Sindaco avrebbe fatto meglio a chiedere “sistemi di sicurezza alternativi, estremamente più economici e meno invasivi”. Per questo era stata presentata anche una interpellanza in Consiglio comunale. “La cosa che sta a cuore al Sindaco Cacciapaglia – scrivono i quattro consiglieri – non pare essere la tutela del territorio par abitano o l’eventuale messa in sicurezza della strada provincia 361, ma poche centinaia di metri di asfalto. Ricordiamo che la sua proposta prevede uno sbancamento della collina per un dislivello di 25 metri, che va ad aggiungersi ad altre ‘opere’ che hanno devastato una delle più belle zone del Saleto”.