Progetto Pon al Liceo “Quinto Ennio” di Gallipoli: otto moduli formativi per potenziare le competenze di base

1054

Gallipoli – L’Istituto scolastico Q. Ennio di Gallipoli, sito in corso Roma 100, partecipando nell’ambito dei fondi strutturali europei “Programma Operativo Nazionale” 2014-2020 all’Avviso 4396 del 09/03/2018 Competenze di base 2 Edizione, è stato destinatario del Progetto FSE azione 10.2 codice nazionale 10.2.2 A – FSEPON-PU-2019 -350.

Attraverso tale progetto il Liceo Q. Ennio mira a rafforzare le competenze di base degli studenti, allo scopo di compensare svantaggi culturali, economici e sociali di contesto, garantendo il riequilibrio territoriale riducendo il fenomeno della dispersione scolastica; proporre approcci innovativi che mettano al centro lo studente e i propri bisogni e valorizzino gli stili di apprendimento e lo spirito di iniziativa per affrontare in maniera efficace  coinvolgente lo sviluppo delle competenze di base; rafforzare le competenze di comunicazione in lingua madre e in lingua straniera, le competenze logico-matematiche in campo scientifico-informatico e le competenze di base.

Competenze di base da rafforzare con 8 moduli formativi

Proprio questo assunto è alla base dei moduli proposti. Dove la didattica frontale non è più in grado di parlare ai giovani si interviene mediante la trasmedialità della cultura, che può passare attraverso le nuove tecnologie, ma soprattutto attraverso una nuova idea di docenza, immaginata come organizzatrice delle informazioni, come supporto all’apprendimento individuale. Coscienti che oggi la scuola non possa essere isolata dal contesto, si ritiene importante coinvolgere famiglie e territorio in una sinergia formativa volta al superamento dell’idea di autoreferenzialità.

Il Progetto 10.2.2 A – FSEPON-PU-2019 -350 è strutturato in otto moduli formativi: “Quello che manca”, “English day by day”, “Francese – B2”, “Abrete al espanol, seas europeo”,  Tedesco per migliorare e potenziare le competenze linguistiche, “La scienza in 3D” per chimica e biologia, “A spasso con la matematica” e “Matematica e realtà”.

Per ogni modulo è prevista la partecipazione di 20 studenti sia del biennio che del triennio. Pertanto, grazie ai finanziamenti dell’Unione Europea, il Liceo Q. Ennio offre agli studenti una grande opportunità di approfondimento dei saperi disciplinari, una scuola proiettata al futuro che si apre oltre l’orario scolastico attraverso nuove metodologie didattiche-laboratoriali, una scuola in cui tutti possono sentirsi protagonisti attivi della conoscenza.

(articolo redazionale)