Pro loco: ecco le associazioni ufficiali inserite nell’Albo regionale. Sono 88 in provincia di Lecce

1480
La sede della Pro loco di Gallipoli

Gallipoli – Varato a fine dicembre dalla Regione Puglia il nuovo Albo regionale delle associazioni Pro loco di Puglia. La nuova mappa dei sodalizi creati intorno alla cultura ed alle tradizioni dei luoghi, è contenuta nella determinazione n. 127 del dirigente del la Sezione Turismo del 28 dicembre scorso e pubblicata poco dopo. In provincia di Lecce sono ben 88 le Pro loco ufficiali e legittimate dall’Albo, su 97 Comuni più le frazioni.

La revisione dell’Albo regionale si è resa necessaria dopo la nuova legge approvata dal Consiglio regionale dell’11 giugno scorso ed è la numero 25. Le nuove norme semplificano le procedure (ad esempio, l’istanza per l’iscrizione all’Albo non sarà obbligatoria per ogni anno ma basterà farla una sola volta) e fissano con maggior precisione i requisiti di partenza: non ci dev’essere un’altra Pro loco già operante nel Comune interessato; servono almeno venti soci per iniziare, si deve disporre di adeguati locali sociali, oltre naturalmente alla costituzione con atto pubblico o scrittura privata autenticata ed uno statuto ispirato “a principi democratici e che preveda idonee finalità per la promozione turistico-culturale” valorizzando il territorio.

Le 88 Pro loco della provincia di Lecce Per la provincia di lecce risultano possedere i requisiti per l’iscrizione all’Albo regionale delle Pro loco le associazioni di Acquarica del Capo, Acquarica di Lecce, Alessano, Alezio, Andrano, Aradeo, Borgagne, Botrugno, Calimera, Cannole, Casalabate “Marina di Trepuzzi”, Casarano, Castrì di Lecce, Castrignano dei Greci, Castro, Collepasso, Copertino “F. Verdesca”, Corigliano d’Otranto, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Gagliano del Capo, Galatina, Galatone, Gallipoli, Gemini “Pro loco beach, Torre san Giovanni-Torre Mozza”, Giurdignano, Guagnano ”Guagnano 93”, Lecce “Città di lecce”,  Lecce “Spiaggia bella”, Lequile “Leculo”, Leuca, Maglie, Marittima di Diso “Acquaviva”, Martano, Martignano “A. Martano”, Matino “Sant’Ermete”, Melpignano, Miggiano, Minervino di Lecce, Monteroni, Montesano salentino, Muro leccese, Nardò, Neviano, Nociglia, Otranto, Palmariggi “Montevergine”, Parabita, Patù, Pisignano, Porto Badisco, Porto cesareo, Presicce, Racale “Torre Suda”, Ruffano, Salice salentino, Sanarica, San Cassiano, San Cataldo di Lecce “La rotonda”, San cesario di Lecce, Sannicola Lido conchiglie”, San Pietro in Lama, Santa Cesarea terme, Scorrano, Serrano di Carpignano salentino, Sogliano Cavour, Specchia, Spongano, Squinzano, Sternatia, Strudà, Supersano, Surano, Surbo, Taurisano, Tiggiano, Torre dell’orso, Torre Lapillo di Porto cesareo, Torre Vado di Morciano di Leuca, Tricase, Tuglie, Ugento e marine, Veglie, Vernole, Vignacastrisi “Ippocampo”, villa Baldassarri, Villa Convento “Villa Convento 2002”.

Due le iscrizioni al momento sospese per cui sono state chieste integrazioni alla documentazione presentata: sono le Pro loco di Campi salentina e Torre Chianca.