Principio d’incendio in casa per una stufetta elettrica difettosa: il proprietario 85enne era agli arresti domiciliari

823

Cutrofiano – Era in casa agli arresti domiciliari l’85enne di Cutrofiano L.D.G. (ex imprenditore) quando una scintilla sprigionatasi dalla stufetta elettrica ha rischiato di mandare in fiamme l’abitazione. Per fortuna l’intervento dei vigili del fuoco di Maglie ha scongiurato il pericolo ed il piccolo incendio ha attecchito soltanto su di una tenda interessando poche suppellettili. Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio di sabato 5 gennaio in via Roma. All’orgine vi sarebbe il cattivo funzionamento della stufa elettrica. L’uomo, ai domiciliari dallo scorso febbraio, si è trasferito in casa del figlio.to lasciare giocoforza l’abitazione e trasferirsi per il momento in casa del figlio, dove continuerà a scontare la pena residua.

Potrebbe interessarti: http://www.lecceprima.it/cronaca/incendio-parte-da-una-stufa-elettrica-in-casa-di-anziano-ai-domiciliari.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/LeccePrimait/112352998793334