Primo sbarco post Covid: 21 migranti provenienti dall’Iraq hanno toccato terra a Leuca Identificato lo scafista

1534

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) – Alle ore 22 circa erano ancora in corso le operazioni per verificare lo stato di salute dei 21 cittadini di nazionalità irachena sbarcati, un paio di ore prima, nel porto di Santa Maria di Leuca. Si tratta del primo sbarco, in questa zona, dopo il lockdown.

La barca a vela battente bandiera dell’Ucraina proveniva dalla Grecia. Tra i passeggeri c’è anche un minore non accompagnato. Sembra essere stato identificato lo scafista.

Intercettato dalla Gdf di Gallipoli

Il natante lungo 12 metri é stato intercettato dalla sezione operativa navale della Gdf di Gallipoli. I migranti, dopo i primi soccorsi verranno trasportati presso il Centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto. Il presunto scafista avrebbe traghettato i migranti verso l’Italia transitando per la Grecia. Sono stati avviati gli accertamenti del pool antimmigrazione istituito dalla Procura di Lecce.