Primo premio per gli ulivi, “Angeli contadini del Salento”

2653

angeli contadini

Bistrattati, finiti nel mirino di un batterio venuto dalla California, ora il loro destino è incerto. Ma gli ulivi della fascia ionica sono sempre stati, e lo resteranno, “Angeli contadini del Salento”. Lo sa bene il pittore Giovanni Scanderebech, di Felline, che ha intitolato così il suo dipinto risultato vincitore del primo premio nell’ambito del settimo concorso di pittura estemporanea “Angeli”.

L’iniziativa, organizzata dalla chiesa dell’Immacolata di Parabita, si è svolta lo scorso 1 dicembre. Al terzo posto si è classificata la parabitana Rosanna Scorrano.

Pubblicità

 

Pubblicità