Prima riunione del Senato accademico di UniSalento, tra critiche e proposte

701

Lecce – Si è svolta la prima riunione del Senato accademico dell’Università del Salento. Presente anche Giulia Pellegrino (di Sternatia), rappresentante dell’associazione Udu Lecce e neo-“senatrice accademica”, all’esito della tornata elettorale studentesca dello scorso ottobre.

Tra i punti all’ordine del giorno la controversa approvazione del nuovo regolamento progettuale studentesco, con cui si disciplina la presentazione e la selezione degli interventi per il miglioramento dei servizi didattici e di formazione dell’Ateneo. Tra i membri dell’associazione Udu c’è “amarezza” per l’approvazione di un regolamento “che finisce col sottrarre alla componente degli studenti il diritto di gestire le risorse destinate alla realizzazione di interventi progettuali a sostegno della collettività studentesca”, fanno sapere dal direttivo.

Con le nuove disposizioni, infatti, la valutazione dei progetti sarà in capo a una commissione eterogenea, composta da docenti, personale tecnico-amministrativo, e studenti. Ed è proprio su questo punto che si concentrano le critiche dell’associazione e della Pellegrino, che afferma: «L’approvazione del nuovo regolamento per la valutazione e la selezione delle proposte progettuali risulta essere un grave passo indietro rispetto alla democraticità ed alla partecipazione studentesca alla vita accademica», spiega la Pellegrino (nominata componente della commissione d’Ateneo sul diritto allo studio).

Pierfrancesco Albanese