Prima pietra per l’oratorio sognato da generazioni. L’estate prossima sarà finito

1010
L’apertura ufficiale del cantiere per l’oratorio tanto atteso
L’apertura ufficiale del cantiere per l’oratorio tanto atteso

MORCIANO. Quello di realizzare un oratorio parrocchiale a Morciano è un sogno che hanno accarezzato tutti i parroci che negli ultimi decenni hanno avuto in cura la parrocchia. Ma a concretizzare il desiderio di tanti morcianesi è stato padre Antonio Caccetta, un missionario di Specchia, con 43 anni di sacerdozio alle spalle, 16 dei quali in un paesino “difficile” del Catanzarese. «Morciano risulta essere l’unica parrocchia della diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca a non avere un oratorio – dice don Antonio -. Il bisogno di una struttura con locali e spazi all’aperto dove accogliere dai bambini agli anziani per le diverse attività pastorali è diventato sempre impellente. Basti pensare che i bambini sono costretti a fare i turni nelle due stanze della casa canonica per poter seguire il catechismo. Da ciò l’idea di un progetto per una struttura accogliente e funzionale che consenta alla comunità morcianese di crescere insieme in un progetto educativo che veda coinvolti singoli cittadini ed associazioni operanti sul territorio».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!