Presicce, nel Mese della Memoria mostre fotografiche e un libro per raccontare la persecuzione ebraica

562
Rodolfo Fracasso

Presicce – Proseguono le iniziative promosse dal Comune in occasione del Mese della Memoria per il ricordo della Shoah e delle vittime di persecuzione ad opera dei regimi totalitari: domenica 3 febbraio doppio appuntamento, nella Sala convegni di Palazzo ducale (dalle ore 17), con l’inaugurazione di due mostre fotografiche e la presentazione di un libro.

Un reportage fotografico nei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau è quello realizzato dal giovane fotografo Alessandro Arnesano nelle mostre “270145” e “Il lato oscuro del colore”: entrambe saranno aperte al pubblico dal 3 al 17 febbraio, dalle 17 alle 20.

Il libro di Rodolfo Fracasso, “Dio gira in incognito” sarà presentato nello stesso pomeriggio di domenica 3 febbraio: a dialogare con l’autore, di Tricase, sarà Anna Toma (di Racale). Storia d’amore e di mistero, il romanzo è ambientato nei quattro campi profughi del Salento allestiti alla fine della Seconda guerra mondiale a Santa Cesarea Terme, Tricase Porto, Santa Maria al Bagno e Santa Maria di Leuca.

Altri appuntamenti, passati e futuri. Le iniziative per il Mese della Memoria a Presicce sono partite domenica 27 gennaio, con una commemorazione davanti al monumento della Shoah. Prossima data in programma il 10 febbraio (ore 17,30 a Palazzo Ducale), con la presentazione del libro “Internato 159534” di Nicola Gaetano Santoro (di Cursi), in cui l’autore racconta la sua esperienza di internato in un campo di lavoro nazista. Le iniziative sul tema culmineranno nella partecipazione di due ragazzi al progetto “La Memoria e il Ricordo”, un viaggio culturale fra Trieste e Cracovia per visitare Redipuglia, le Foibe di Basovizza, Monte Grisa, il museo del Centro raccolta profughi di Padriciano, la risiera di San Sabba e i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau.