Presicce-Acquarica verso il voto di primavera, il primo dopo la fusione. Le ipotesi sulle candidature

1358

Presicce-Acquarica – Ad un anno dal referendum sulla fusione, il nuovo Comune di Presicce-Acquarica si prepara alle sue prime elezioni amministrative, previste per la prossima primavera.

La sfida si preannuncia già alquanto animata e, insieme alle prime ipotesi di candidature, si registrano pure dei ritorni clamorosi, come quello del rinato Partito socialista che il 19 gennaio inaugurerà la sua nuova sede a Presicce sotto l’impulso di Antonio Frivoli.

Dopo il referendum

In questi mesi non sono mancate le lamentele per gli inevitabili disguidi che il nuovo assetto ha creato e qualcuno si è anche un po’ ricreduto sugli effetti “benefici” del processo di fusione. In molti si aspettavano che il fermento dimostrato prima delle elezioni potesse essere il tratto distintivo dei mesi successivi, cosa che in parte è avvenuta con l’attivismo dei comitati “Insieme” e “Post_16” ma che non ha coinvolto completamente il nuovo paese. Tra gli interventi pubblici di questi mesi si ricorda il manifesto comune firmato dai due comitati, Partito Democratico, Lega, Movimento 5 Stelle e gruppo “Realtà da vivere” per chiedere al commissario straordinario Claudio Sergi il “corretto svolgimento delle prassi amministrative”.

A tenere banco è stata soprattutto la polemica sui Santi patroni ma ora in tutti c’è la consapevolezza che ogni discorso sul futuro di Presicce-Acquarica dovrà necessariamente passare dalle prossime elezioni, verso le quali molti sono già proiettati, non più sottotraccia ma apertamente, visto che i giochi per le candidature sono palesemente aperti con l'”aggravante” che occorrerà far convergere sulla personalità prescelta quanti più cittadini delle due “località”.

Ipotesi di alleanze e primi nomi

Giacomo Palese

Nelle piazze è tutto un brulicare di discorsi con ipotetici candidati e probabili spartizioni di ruoli (in concomitanza si voterà anche per il rinnovo del Consiglio regionale). Per la località di Acquarica pare che si stia già lavorando per la candidatura dell’ex onorevole Rocco Palese, a destra, mentre a sinistra il nome che circola è quello dell’ex sindaco Carlo Rovito, ma è da vedere se il nome è condiviso e supportato anche dal Pd di Presicce. Ha sempre dichiarato di volersi candidare a sindaco, e non demorde dal farlo l’ex vicesindaco Giacomo Palese, in quota Lega

Antonio Raone

Più complicata è la situazione per la località di Presicce, dove ogni gruppo pare vorrebbe esprimere il proprio candidato. Serpeggiano diversi nomi, tra i quali quello dell’ex sindaco Riccardo Monsellato, che in passato ha più volte dichiarato di non essere interessato. È certo che l’ex vicesindaco di Presicce, Antonio Raone, sarà impegnato per le regionali, ancora non si sa con quale schieramento (nelle passate elezioni era con il gruppo del senatore Stefàno). Stessa competizione per l’ex sindaco di Acquarica, Francesco Ferraro. Per tutti la sfida è ardua ma siamo solo all’inizio.