Presicce-Acquarica, il Consiglio s’impegna su ambiente e opportunità per i giovani. Programma e proposte

2450

Presicce-Acquarica – Nel pomeriggio di lunedì 6 ottobre  presso la sala  consiliare “Falcone e Borsellino“ in località Acquarica, si è svolto il primo Consiglio comunale del nuovo Comune di Presicce – Acquarica, dopo le elezioni del 21 settembre scorso che hanno suggellato la vittoria della lista civica “Avanti insieme” con Paolo Rizzo sindaco. Un momento storico importante per le due comunità e non solo, per aver dato vita ad un unico Ente il 15 maggio 2019, a seguito del referendum sulla fusione del 16 dicembre 2018. In Puglia non si registrava una fusione di Comuni da quasi un secolo.

Come da prassi, si è insediato il neoeletto Consiglio comunale e si è proceduto alla convalida degli eletti. Poi è stata la volta del giuramento di fedeltà alla Costituzione da parte del neosindaco Paolo Rizzo.”Lavoreremo e ci impegneremo, nel rispetto di tutti, per il bene comune e per la crescita della comunità “, ha dichiarato.

Tra gli argomenti all’ordine del giorno, la nomina dei capigruppo: per la maggioranza, Andrea Marco Monsellato (Avanti Insieme); per la minoranza, Giacomo Monsellato (Comune Impegno) e Antonio Rocco Duca (Siamo la Città). Inoltre, sono stati eletti il presidente del Consiglio comunale, Tonia Tagliaferro, e il vice-presidente Antonio Rocco Duca.

È stata poi la volta della Giunta comunale con le relative deleghe: Carlo Rovito vicesindaco e assessorato ai Lavori pubblici e Bilancio ; Alfredo Palese, Ambiente, Suap, Verde pubblico e Viabilità; Natacha Pizzolante, Turismo, Cultura e Sport; Valentina Gennaro, Pari opportunità, Politiche giovanili e Pubblica istruzione; Sergio Valerio Scarcella, Politiche sociali e Salute pubblica.

Tra gli altri argomenti c’era anche l’elezione della Commissione elettorale comunale. Eletti membri effettivi Laura Alessandra Greco, Luana Cantoro e Giacomo Palese; membri supplenti Andrea Marco Monsellato, Luca Pacella e Giacomo Lia. Infine la Commissione per la formazione degli elenchi dei giudici popolari risulta essere composta da Alberto Cazzato e Giacomo Palese.

Il primo cittadino ha esposto le linee programmatiche 2020-2025 mettendo in evidenza alcuni punti dagli  amministratori ritenuti importanti: l’informazione e l’ascolto costante verso i cittadini; la tutela ambientale, con interventi che mettano fine a forme di inquinamento puntando sulla bonifica dei siti inquinanti e la nascita di un forum ambientale tra istituzioni e cittadini al fine di trovare insieme delle soluzioni. Impegnativo anche l’obiettivo di disincentivare la fuga dei giovani con  progetti che puntino all’occupazione e alla creazione di imprese e sviluppo di quelle esistenti. Quindi il sostegno alle famiglie e alle fasce sociali più deboli; il rilancio  dell’agricoltura dopo il grave flagello della Xylella, la  promozione e sviluppo culturale e turistico attraverso la valorizzazione dell’olio e del giunco e del patrimonio storico-archeologico. Si è anche parlato di interventi che colleghino maggiormente quelli che erano due paesi, in  particolare la creazione di una strada con l’insediamento di piccole botteghe.

Su questi intenti espressi da Rizzo, i consiglieri di opposizione si sono astenuti “attendendo risposte specifiche e più dettagliate” sui vari punti. Come la questione ambientale, sollevata anche dal consigliere  Giacomo Monsellato, il quale ha sottolineato che bisogna approfondire la questione, con riferimento alla atività della Ecolio2, per cui occorrerebbe un’ azione immediata e urgente in quanto la Provincia avrebbe chiesto da tempo un parere al Comune di Presicce- Acquarica . Sul tema Francesco Ferraro ha chiesto una delibera in cui si dichiari che non si accetteranno sul territorio impianti di rifiuti inquinanti, “poiché il territorio ha già dato tanto in tal senso”.

Sulle indennità e gettoni di presenza, c’è stata la proposta del consigliere Antonio Rocco Duca, per la rinuncia da parte dei consiglieri del gettone per devolvere quei soldi  ad un fondo a favore per le fasce sociali deboli. Il Sindaco ha concluso prendendo l’impegno di parlarne in modo dettagliato nelle prossime sedute consiliari.