“Presepi nel borgo” a Tuglie: percorso suggestivo nel centro storico con dieci fermate

592

Tuglie – Ritorna anche quest’anno a Tuglie la rassegna “Presepi nel borgo”. La manifestazione, con la direzione artistica di Marco Donadei e Gianpiero Pisanello, che si propone di “diffondere nella comunità cittadina un po’ di atmosfera natalizia”.

“Presepi nel Borgo 2020” è un percorso, nel centro storico di Tuglie, tra le stradine e le case a corti, chiese e luoghi di ritrovo, cantine e antichi palazzi. «Gli amanti dei presepi di Tuglie si sono uniti per regalare, nella loro semplicità, delle realizzazioni uniche, semplici e nel segno della tradizione», fanno sapere i promotori.

Nel solco della tradizione

Dopo il grande successo dello scorso anno, con centinaia di visitatori provenienti da tutta la provincia e non solo, i due curatori hanno deciso di riproporlo, nonostante le particolari restrizioni. «L’idea di “Presepi nel Borgo” nasce per voler valorizzare la tradizione salentina legata al presepe e diffondere il messaggio, soprattutto dopo la lettera “Admirabile signum” di Papa Francesco, in seguito alla visita al presepe di Greccio, sul suo significato e il suo valore», spiegano Donadei e Pisanello.

Dal classico presepe salentino con i pupi in terracotta e cartapesta al presepe realizzato con pietre e carta roccia, dai presepi che riproducono gli antichi “furneddhri” e muretti a secco a quelli che riproducono i centri storici salentini, senza dimenticare le realizzazioni artistiche di alcuni artisti tugliesi. Tutti i presepi sono artigianali con un occhio alla tecnologia, con la creazione di effetti particolari.

I presepi in mostra

I giorni di apertura sono dal 20 al 23 dicembre e dal 28 al 30 dicembre; il 4 e dal 7 al 10  10 gennaio 2021, dalle ore 17 alle 20. L’ingresso ai presepi è libero ed garantito a non più di tre persone per volta rigorosamente con mascherina, dopo aver igienizzato le mani. Per gruppi dai 5 ai 10 partecipanti è necessario prenotare ai numeri 348.5465650 e  320.7825145.

I presepi in mostra sono i seguenti: n.1 via Pellico 8 di Marco Donadei; n. 2 “Artistika” via Vittorio Veneto 1 di Gianni Calò e Associazione Artistika; n. 3 chiesa San Giuseppe via V. Veneto di Osvaldo Portone e Confraternita S. Giuseppe della B. M.; n. 4 vico Tolmino 14 di Salvatore Petruzzi, n. 5 via XXIV Maggio 37 di Luana Style acconciature e Gianni Calò; n. 6 chiesa M. Ss. Annunziata in piazza Garibaldi di Tommaso Gianfreda; n. 7 chiesa Anime in via Trieste di Giancarlo Longo; n. 8 “Nido del colore” in via Aldo Moro 31 di Gabriella Torsello; n. 9 “Nido del colore” laboratorio di via Cairoli 13 di Gabriella Torsello; n. 10 Cantina Peparussu di via N. Bixio 85 di Gianpiero e Ottavio Pisanello, Alessandro e Remo Marra.