Presepe nel centro storico, gli artisti della Pro loco Ugento e Marine all’opera

889

Ugento – La tradizione del presepe rende ancora più magica l’atmosfera natalizia nel centro storico di Ugento, già scintillante con le luminarie allestite dal Comune: in queste ore i volontari della Pro loco Ugento e Marine (presieduta da Francesco Pacella) hanno posizionato fra piazza San Vincenzo, piazza Fontana e la zona antistante il Comune 46 sagome in legno ad altezza quasi naturale che raffigurano diversi elementi del presepe.

La Natività e i Re Magi sui cammelli, i soldati romani, i pastorelli, e poi fabbri, acquaioli, pecore e alberelli sono alcuni dei soggetti realizzati dal gruppo di artisti della Pro loco che sta lavorando a questo progetto dai primi di novembre.

Nonostante il Covid, tradizione rispettata

Inizialmente avevamo pensato a un presepe diverso, in parte anche vivente, con figuranti in costume che avrebbero animato un percorso nel centro storico arricchito da mercatini, musica, degustazione di pittule e attività per i bambini – spiega la coordinatrice del gruppo di artisti della Pro loco Loredana Brigante. – Le restrizioni anti Covid, però, ci hanno costretti a ripensare il tutto: da qui l’idea di ricreare il percorso, una passeggiata ideale nel centro, ma solo con le sagome”.

Alla realizzazione delle opere hanno lavorato gli artisti Salvatore Congedi, Mauro Mauramati, Andrea Baldassarre, Erica Nutricati, Rosanna Coletta, Lucio Damiano, Mario Del Fiume, Dorina Ricchiuto, Anna Grazia Sabato e Ada Monsellato. Il legno con cui sono state realizzate le sagome, poi verniciate di bianco, è stato donato dalla signora Silvana, un’altra socia della Pro loco.