Premio Maria Monteduro: a Leuca la cerimonia con il ricordo alla figura della donna medico

753

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) – La dottoressa Maria Monteduro (foto sotto) di Gagliano del Capo era considerata l’angelo da parte degli utenti tossici della zona, per la sua particolare sensibilità ed umanità. “Medico eccellente, assessore attento, madre encomiabile”: così ricordano la donna che  venne barbaramente uccisa 20 anni fa, il 25 aprile 1999 in una campagna di Castrignano del Capo.

 In sua memoria è stato istituito un Premio internazionale di poesia e letteratura giunto, quest’anno, alla terza edizione.

La cerimonia di premiazione è avvenuta nei giorni scorsi presso il Terminal-Caroli Hotels a Santa Maria di Leuca, Sono stati conferiti 14 premi speciali a personalità illustri che quotidianamente esercitano il loro compito lavorativo ed extra lavorativo a tutela della collettività e a favore dello sviluppo socio culturale del territorio.

Pubblicità

Il premio Monteduro è stato attribuito alla dottoressa Graziana Ronzino (dirigente medico Uunità operativa oncologia Vito Fazzi-Lecce), Maria De Giovanni (scrittrice e giornalista), Ippazio Fersini (architetto), Gigi Costa (imprenditore di Casarano), Federica Turco (musicista), Carlo Stasi (scrittore di Presicce-Acquarica), Fernando Piccinno (storico- maggiore della marina militare italiana), Mario de Sabato (ambasciatore di pace nel mondo-marina militare Italiana).

Premi anche a Katy Leone (fotografa), Sabina Tuzzo (Università del Salento), Antonio Palumbo (dirigente medico pronto soccorso Santa Caterina Novella Galatina-vicepresidente regionale e presidente Diocesi di Otranto Amnci, Antonella Sergi (poetessa prematuramente scomparsa), Antonio Fiume (educatore socio-sanitario Padri Trinitari di Gagliano del Capo).

L’evento è  stato organizzato da Maria Teresa Protopapa, presidente del Premio internazionale De Finibus Terrae, medico e Ambasciatrice di Pace nel Mondo, e dal direttore artistico maestro Maria Fino con il patrocinio della Provincia di Lecce, del Comune di Gagliano del Capo e della biblioteca Tommaso Fiore Gnoni di Tuglie.

 

Pubblicità