Porto Cesareo, il bello e il brutto del mare fra natura e rifiuti in una mostra fotografica

696

Porto Cesareo – Un mondo sommerso di bellezze e orrori ambientali: sono le due facce del mare e dei suoi fondali, fra la varietà di specie animali e vegetali che li abitano e i rifiuti che minacciano di trasformarli in discarica. È quanto racconta la mostra fotografica “Emozioni sommerse”, che s’inaugura martedì 6 agosto (alle ore 11) presso la sede della Pro loco (in via Silvio Pellico). La mostra resterà aperta per tutta l’estate, ogni giorno (info orari di apertura allo 0833.569086 o via mail a info@prolocoportocesareo.it).

Lotta ai rifiuti in mare. Composta da 40 scatti realizzati dal fotografo subacqueo Gianluca Romano, la mostra rientra nella campagna di sensibilizzazione “Il bello del mare è mantenerlo pulito”, lanciata dall’Area marina protetta di Porto Cesareo (Amp). La cerimonia di inaugurazione vedrà la presenza del gruppo della stessa Amp, del Sindaco Salvatore Albano e dell’assessore Paola Cazzella.

Foto denuncia. “Fotografo le bellezze sottomarine da ormai più di 10 anni come appassionato e operatore dell’Area marina protetta, riuscendo a ogni immersione a stupirmi sempre di più di tutto quello che il mare ha da offrire – spiega Gianluca Romano. – Purtroppo sempre più spesso, con rammarico, mi trovo a dover immortalare quello che stiamo offrendo noi al mare: immondizia e plastica. Con le mie foto denuncio la gravità del problema sperando di smuovere più coscienze possibili”.

L’Amp già da tempo si dedica al tema dell’inquinamento marino specie da plastica, sia da un punto di vista scientifico, sia con azioni concrete con i pescatori e tutti gli altri attori del territorio – dichiara Paolo d’Ambrosio, direttore dell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo. – La mostra fotografica fa vedere le bellezze dei fondali ma anche la loro compromissione a causa dei rifiuti: ci saranno foto di grande impatto e invitiamo anche i numerosi turisti presenti a visitarla”.

Informazione in spiaggia. Nei prossimi giorni, l’Amp proseguirà la sua campagna di sensibilizzazione sul tema dei rifiuti in mare con un’altra iniziativa: la distribuzione presso alcuni stabilimenti balneari della zona di tovagliette e foglietti informativi da appendere agli ombrelloni.