Porto Cesareo, cittadinanza onoraria a Ferdinando Boero e Carlo Foresta

603
Mino De Santis

Porto Cesareo – Fine d’estate con il conferimento della cittadinanza onoraria a due personaggi che col loro lavoro hanno dato lustro a Porto Cesareo: il prestigioso riconoscimento, assegnato a nome del Consiglio comunale, verrà conferito ai professori Ferdinando Boero e Carlo Foresta martedì 25 agosto alle ore 20 nella centrale piazza Nazario Sauro.

A consegnare il riconoscimento sarà il Sindaco Salvatore Albano. Presenti alla cerimonia anche il presidente del Gal Terra d’Arneo Cosimo Durante e il primo presidente dell’Amp (Area marina protetta) di Porto Cesareo, Rocco Durante. Modera l’incontro la giornalista Fabiana Pacella. In chiusura di serata (dalle 21,30) il concerto del cantautore Mino De Santis (di Tuglie).

Boero tra i promotori dell’Area marina protetta

Ferdinando Boero

Ferdinando Boero, originario di Genova, 69 anni, è professore ordinario di zoologia presso l’università di Lecce e successore di Pietro Parenzan nella gestione del parco di Porto Cesareo. La cittadinanza onoraria gli viene conferita, come si legge nella pergamena, “per avere fortemente voluto la nascita dell’Area marina protetta, in un territorio nel quale 30 anni fa nessuno credeva”.

E, si legge nelle motivazioni, “per avere sempre creduto, anche con caparbietà, nella cultura, nell’onestà intellettuale, nella semplicità comunicativa ed aver saputo, con queste sue doti, avvicinare mondi apparentemente molto lontani: il mondo universitario e quello della piccola pesca artigianale e della divulgazione informale, il mondo della ricerca e quello della scuola”.

Foresta medico di livello internazionale

Carlo Foresta, leccese, ha 69 anni compiuti il 23 luglio scorso, è professore ordinario di endocrinologia presso l’università di Padova e andrologo di fama internazionale. Diventa cittadino onorario di Porto Cesareo, si legge nelle motivazioni del riconoscimento, “per l’altissimo livello professionale raggiunto nel campo della medicina e nello specifico nella ricerca scientifica in ambito della prevenzione delle patologie legate al sistema endocrino e riproduttivo”.

Carlo Foresta

Nel Salento il luminare andrologo torna spesso – si legge sempre sulla pergamena – e organizza importanti congressi, finanziati dalla Fondazione Foresta, in cui vengono comunicate tutte le novità della ricerca andrologica”.