A Poggiardo e Vaste concerti sull’onda del mito per il festival Tithonos

1413

Poggiardo Sono sei i “Concerti nel borgo” che si terranno a Poggiardo e Vaste dal 24 luglio al 9 agosto, nella cornice dell’edizione 2018 del festival Tithonos, organizzato dal Comune di Poggiardo con l’Accademia Armonia delle Sfere e la collaborazione del Conservatorio Tito Schipa di Lecce. Tutti i concerti iniziano alle ore 21,15. L’ingresso è libero.

Il richiamo al mito Il titolo del Festival richiama la figura mitologica di Tithonos, fratello del re Priamo, rapito da Eos che per il suo amato chiese l’immortalità ma non l’eterna giovinezza. Tithonos, costretto alla dura legge dell’invecchiamento, s’indebolì fino a rimanere solo voce, tanto che Zeus, impietositosi, lo tramutò in una cicala. Il mito di Tithonos è “raccontato” su un vaso messapico trovato a Vaste.

Primo concerto sarà martedì 24 luglio in piazza Giovanni Paolo II a Poggiardo, con Marlène Prodigo (violino) ed Elisabetta Mangiullo (pianoforte); musiche di Faurè, De Falla, Ravel. Elisabetta Mangiullo, originaria di Poggiardo, diplomatasi nel 1994 con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce  sotto la guida di Mariagrazia Lioy, vincitrice di importanti premi e ospite di prestigiose  istituzioni concertistiche, è anche  il direttore artistico del festival.
Il 28 luglio, sempre in piazza Giovanni Paolo II a Poggiardo, sarà la volta di  Fabien Thouand (oboe), Andrea Manco (flauto), Andrea Rebaudengo (pianoforte); musiche di Schumann, Poulanc, Demersseman. Il 30 luglio, nella stessa location suonano Giulio Rovighi (violino), Marlène Prodigo (violino), Giuseppe Russo Rossi (viola), Roberto Mansueto (violoncello), Elisabetta Mangiullo  e Andrea Rebaudengo (pianoforte); musiche di Brahms e Schumann.
Ci si sposta in piazza Dante a Vaste l’1 agosto, dove sarà la volta dei Nuovi talenti del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, che si esibiranno in un concerto a cura del maestro Oronzo Contaldo. Suonano Sara Caliandro, Laura Tarantini, Manuela Nicolì, Noemi Taurisano (clarinetto); musiche di Vivaldi, Mozart, Brahms, Verdi, Rossini, Bizet, Strauss.
I Nuovi talenti del Conservatorio “Tito Schipa” saranno in piazza Dante a Vaste anche il 6 agosto, con Angelica Mele, Marco Rossi (voce),  Chiara Rucco (flauto), Alessandro Licchetta, Andrea Sequestro, Sara Metafune (pianoforte).
Il festival chiude il 9 agosto, in piazza Giovanni Paolo II a Poggiardo, con Simona Gubello (voce), Giorgia Santoro (flauto), Vanessa Sotgiu (pianoforte); musiche di Donizetti, Debussy, Ravel, Faurè, Rachmaninoff, Bishop, Alabiev, Delibes, Adam.

La soddisfazione del sindaco e del direttore artistico «Siamo particolarmente felici di presentare una manifestazione – dichiara il sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati (in foto) – che lo scorso anno ha riscontrato un largo successo di pubblico, e che quest’anno viene riproposta, con il nome di “Tithonos Festival. I Concerti nel Borgo”. La soddisfazione è data dall’elevatissimo livello proposto dal direttore artistico Elisabetta Mangiullo, musicista poggiardese di fama internazionale, che è riuscita a far fare alla manifestazione un indiscutibile salto di qualità. Non abbiamo dubbi sul fatto che sarà certamente un successo per la proposta musicale e per la bellezza dei due borghi di Vaste e Poggiardo».
Sulla stessa lunghezza d’onda il direttore artistico: «Curare questo Festival – dichiara Elisabetta Mangiullo (in foto) – rappresenta per me motivo di sincero orgoglio e profonda soddisfazione, perché si svolge nella mia città, che tanto amo, malgrado il lavoro e la vita mi abbiano portato lontano, e perché siamo riusciti a coinvolgere alcuni musicisti di primo piano del panorama musicale a cui va il mio sentito grazie. Un ringraziamento sento il dovere di fare anche a Merico Pianoforti e a quelle attività che hanno offerto la propria disponibilità nell’accogliere e far conoscere la cultura gastronomica salentina a musicisti che per la prima volta vengono nella nostra terra».