Poggiardo riparte dal cantiere bloccato della illuminazione pubblica. Poi toccherà ad Aqp per viale della Repubblica

494

Poggiardo – Anche a Poggiardo il Coronavirus ha colpito, oltre alle persone, alcune opere pubbliche di rilievo, magari attese da tempo, conseguenza degli ormai noti Dpcm (Decreti del Presidente del Consiglio dei ministri) che hanno introdotto divieti e nuove norme per la sicurezza dal contagio e per il suo contenimento.

Riparte a breve infatti, il cantiere da un milione 800mila euro già partito prima dell’avvento della epidemia e con opere realizzate al 60%. Varato col sistema del project financing, l’intervento punta al rifacimento della illuminazione pubblica dell’intero paese a cura della società Selettra, che ne curerà la gestione per venti anni, come ricorda il Sindaco Giuseppe Colafati (foto).

Intanto si effettueranno piccoli lavori, in attesa della ripresa in grande, dopo aver ripristinato i servizi necessari alle maestranze, che in gran parte provengono da fuori regione. Di sicuro i lavori ripartono il 4; se dovessero cambiare le condizioni generali, la società si dice pronta.

Altro intervento urbano, questa volta programmato dall’Acquedotto pugliese, riguarda invece il rifacimento della rete idrica in viale della Repubblica, l’asse viario che conduce alla stazione. Qui i lavori non erano ancora cominciati.

Infine è prevista la ripresa a breve del mercato settimanale, uno dei più antichi del salento (risale al 1600) che però cambia posto per motivi di sicurezza e di controllo in base alle nuove norme anti assembramenti. Il mercato, riservato esclusivamente ai generi alimentari, si volgerà quindi in largo Piscina.