Pioggia torrenziale nel centro-sud Salento: auto in panne, strade chiuse, pedoni travolti

4670


Gallipoli
– Nuova andata di maltempo e nuovi allagamenti nei paesi del centro-sud Salento. Per quanto la perturbazione sia stata ampiamente preannunciata, le conseguenze sono state le “solite”: strade allagate, automobilisti in panne, pedoni travolti dal fiume d’acqua per le strade, garage e scantinati sommersi, chiusini saltati.

I maggiori disagi a Casarano, Matino, Parabita, Taviano, Alezio, Tuglie, Sannicola ma anche Maglie, Scorrano, Supersano e dintorni. Malgrado la Protezione civile avesse diramato un’allerta “arancione” (cioè intermedia) dalle ore 20 di ieri (domenica 11 ottobre) alle 24 ore successive, la “bomba” d’acqua di questa mattina sembra aver sorpreso tutti.

I disagi sono stati avvertiti maggiormente anche perché le forti precipitazioni si sono verificate poco prima delle 8, in coincidenza con l’orario di ingresso delle scuole e degli uffici. In tilt la circolazione stradale a Casarano dove sono state chiuse al traffico molte strade, completamente allagate, tra le quali via Poerio e viale Ferrari. In pochi minuti un fiume d’acqua ha pericolosamente ricolmato anche via Pendino, via Supersano, via Piave (verso Taurisano) e molte strade del centro e non solo.

In via Poerio, come sempre in questi, le condutture non hanno retto l’urto ed i chiusini sono saltati con automobilisti intrappolati all’interno degli abitacoli. Molte le auto trascinate dalla furia dell’acqua. Su viale Ferrari, una docente dell’Istituto tecnico Industriale è stata letteralmente travolta dal fiume in piena mentre cercava di attraversare la strada per entrare a scuola.

Completamente sommersa la zona denominata “Motta” sulla strada provinciale 55 che collega Matino a Taviano (nel video di Charlie PCS 04 pubblicato su Facebook da Protezione civile Salento). Allagamenti che si ripetono in modo più o meno accentuato ad ogni rovescio d’acqua anche a Maglie su via Salvatore Fitto (ex via Muro), quartiere Stadio, via Vittorio Emanuele angolo via Otranto, via Ospedale.

In vari paesi molti scantinati sono stati allagati e numerose sono state le chiamate ai numeri di emergenza. A Parabita una donna rimasta bloccata nella sua auto con un bimbo disabile a bordo è stata salvata dai vigili del fuoco. Sott’acqua è finita la zona della stazione e del parco. Numerosi allagamenti anche a Matino (soprattutto nella zone del ponte) e fiumi d’acqua a Tuglie, Sannicola e diversi paesi altri paesi.