Piogge, vento e temporali: c’è l’allerta “gialla” della Protezione civile dopo il clima mite di Natale

439
Baia del Pizzo, Gallipoli Natale 2020

Gallipoli – Dopo la più che mite giornata di Natale (con massime intorno ai 18 gradi), l’inverno salentino sembra volerci provare a fare sul serio. Dalla Protezione civile regionale giunge, infatti, il messaggio di allerta meteo di tipo “gialla”, comunque quella di livello più basso, per rischio idrogeologico e temporali.

Sono previste su tutta la regione “precipitazioni da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o breve temporale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati”. L’allerta “gialla” è dalle ore 8 del giorno di Santo Stefano per le successive 24 ore. I venti saranno intensi da sud ma non si prevedono burrasche.

L’allerta in 11 regioni

Più in generale, la Protezione civile nazionale ha diramato una allerta gialla in altre 10 regione oltre la Puglia, ovvero: Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. Il peggioramento delle condizioni meteo è previsto sulle regioni settentrionali, in estensione dalla serata anche al centro-sud, con nevicate fino a quote basse al centro, temporali sui versanti tirrenici meridionali e un deciso rinforzo dei venti sulla Sardegna. Sono attese nevicate a quote superiori ai 400-600 metri su Abruzzo e Umbria e a quote superiori ai 600-800 metri sulla Sardegna. Previste poi precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata e Calabria, specie sui versanti tirrenici. Attesi venti di burrasca sulla Sardegna, con mareggiate lungo le coste.