Peschereccio s’incaglia a Torre Pali (Salve): identificati otto uomini di nazionalità egiziana

517

Torre Pali (Salve) – Un peschereccio lungo venti metri si è arenato questa mattina sull’isola detta “della fanciulla” a Torre Pali, frazione di Salve. Sul posto, intorno alle 7, sono intervenuti i carabinieri, la Guardia Costiera e la Guardia di Finanza che hanno rintracciato nei pressi otto cittadini egiziani. Tre di loro erano nei pressi della zona di sbarco, altri cinque sono statoi, invece, individuati in un’area di servizio sulla statale 275 nei pressi di Presicce.

Tutti hanno riferito alle forze dell’ordine di non aver trasportato migranti ma di essere dei pescatori rimasti in balia del mare a causa di un’avaria al motore della loro imbarcazione. Tale ricostruzione dei fatti è ora al vaglio degli inquirenti i quali stanno cercando di capire se sul peschereccio ci fossero altre persone, anche perché sulla spiaggia sono stati trovati vestiti fradici abbandonati che fanno pensare al passaggio di qualcuno.

L’identificazione

Dopo i primi soccorsi, gli stranieri (tutti in buone condizioni di salute)  sono stati trasportati presso il centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, per le consuete procedure di identificazione.