Pescatori dispersi, arriva oggi la motobarca speciale. Tanti attestati di solidarietà ma la colletta non è ancora decollata. Spese salite a 31mila euro

Mercoledì riunione in Comune per il contributo richiesto

3546

Gallipoli – Arriverà domattina intorno alle 7 la motobarca Andromeda (foto), dopo un viaggio in camion che da Fiumicino (Roma) la porterà a Torre Vado, marina di Morciano di Leuca. In quel porticciolo, che faceva da base ad un’altra motobarca, l’Aurora, fino al naufragio nella notte del 5 febbraio, il natante lungo dieci metri circa, verrà calato in mare.

Per altra via e con particolari accorgimenti viaggiano le sofisticate e delicate apparecchiature che fanno di questa imbarcazione una realtà altamente specializzata nelle ricerche e nelle perlustrazioni in fondali marini. I sonar e gli altri strumenti tecnologici arriveranno poco dopo per poter essere montate  sulla motobarca.

Il 7 mattina arriverà poi il comandante Mauro Del Sette della dittà Globe Exloration e, se tutto andrà come da programma, le ricerche dei corpi di Fabrizio Piro, 53 anni, e di Damiano Tricarico, 43, potranno riprendere.

Un nuovo appello “Vogliamo una tomba su cui piangere” ripetono i familiari e il cognato del capobarca, Mirco Casarano, che sta coordinamento tutto quanto. “Rinnoviamo l’appello – dice Casarano – attraverso piazzasalento e gli altri giornali e videogiornali. Per dieci giorni di ricerche, compresi i 6mila euro di viaggio più iva, i costi raggiungono un totale di 31.300 euro. Per noi sono tanti, da soli non ce la possiamo proprio fare”.

Si sono sentiti un po’ scoraggiati i promotori della colletta pubblica stamani quando in banca hanno visto che il conto aperto apposta per le offerte ha raggiunto 2.640 euro. Anche se ci sono da contare i denari imbucati nei salvadanai sparsi in tutti i negozi ed esercizi pubblici; a quelli già pubblicati se ne aggiungono in continuazione “come le pizzerie, i supermercati Sisa dei fratelli Gaetani, bar”.

Stefano Minerva

In Comune mercoledì si terrà una riunione apposita dell’Amministrazione per esaminare la richiesta ufficiale giunta dai familiari dei due dispersi. Un contributo pare certo. Lo stesso Sindaco Stefano Minerva aveva lanciato un appello affinché le forze impegnate fino ad un certo punto nelle ricerche marine (Guardia costiera, Vigili del fuoco, Guardia di finanza, mezzi navali e aerei, squadre di sommozzatori), ritornassero ancora ad operare massicciamente.

Ieri tutte le messe celebrate nelle sei parrocchie cittadine si sono concluse con l’invito ai fedeli di partecipare, ciascuno secondo le proprie possibilità. Si potrà contribuire fino all’ultimo dei dieci giorni di attività prevista, anche se in tanti sperano che non servano tutti per raggiungere l’umanissimo scopo previsto.

IT20 Z031 2779 6700 0000 0002 156 è l’Iban a cui fare riferimento. Causale dell’auspicato versamento (non importa di quale importo sia) è “versamento di solidarietà – naufragio Pscoluse del 5 febbraio 2019”.

Francesco Villanova

Il Sindaco di Salve, Francesco Villanova, ci darà una mano per alloggiare l’equipaggio. Forse il Gallipoli calcio organizzerà qualcosa per raccogliere fondi… le stiamo provando tutte”, conclude Casarano, convinto che la città di Gallipoli e i suoi abitanti non li lasceranno soli.

Il sacrificio di Andromeda, narra la mitologia greca, doveva placare il mostro che seminava distruzione in quelle terre; questa barca che porta il suo nome deve provare a lenire gli effetti di un altro mostro che si annida nel profondo del cuore e non trova pace.