Pesca con attrezzi non consentiti, 2.000 euro di sanzione per un natante “sportivo”

549

Santa Maria al Bagno (Nardò) – I militari della Capitaneria di porto di Gallipoli hanno sorpreso un pescatore sportivo intento ad utilizzare un attrezzo da pesca non consentito nelle acque antistanti Santa Maria al Bagno.

Il piccolo natante era sottocosta con due persone a bordo che effettuavano attività di pesca con delle reti da posta poi sequestrate. Allo sbarco nel porticciolo di Santa Maria al Bagno, i militari hanno contestato al trasgressore l’utilizzo di attrezzi non consentiti visto che la rete da posta utilizzata, di circa 40 metri, è attrezzo che non può essere detenuto da coloro che sono privi della prevista licenza e che quindi non sono abilitati ad esercitare la pesca professionale. Al pescatore di frodo è stata comminata una sanzione di 2.000 euro.