Tuglie – Anche i gatti neri hanno la loro festa che, da circa 15 anni a questa parte viene celebrata il 17 novembre. È l’Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente) che si impegna (insieme ad altre associazioni collegate sul territorio nazionale) affinché  quest’animale possa avere uguale dignità rispetto agli altri e non essere disprezzato (ed esorcizzato) per via del suo colore. A Tuglie la giornata ha ispirato la prima Festa del gatto nero in programma sabato 17 novembre, a partire della ore 17.30 presso la biblioteca comunale di via Risorgimento. «Il mese di novembre è notoriamente il meno allegro di tutti – scrivono i volontari de “I gatti di Osiride” – è quello che muove il maggior numero di scongiuri ed il giorno 17 è stato scelto appositamente per sfatare tutti i miti che hanno accompagnato il gatto nella storia». Per questo motivo, le associazioni tugliesi Artistika, Le Officine e “Amici della Biblioteca”, in collaborazione con Raimondo Rodia, organizzano una serata nella quale sono previsti laboratori creativi per bambini seguite da letture di favole e aneddoti a tema. L’invito dei promotori è quello di partecipare vestiti di nero, “magari conciandosi da gattone o gattona nera”. L’obiettivo rimane quello di accendere un “faro di attenzione in difesa di questo splendido felino”.

Pubblicità

Commenta la notizia!