Per il Pmi Day di Confindustria, le aziende salentine aprono le porte agli studenti

Le scuole coinvolte sono il liceo Vanini di Casarano e l'istituto tecnico-professionale Lenoce di Maglie

806
Vincenzo Portaccio

Lecce – Mondo della scuola e del lavoro sono più vicini nel Pmi Day, promosso da Confindustria Lecce per venerdì 16 novembre: in questa nona edizione della Giornata nazionale delle piccole medie imprese alcune aziende salentine apriranno le loro porte agli studenti delle scuole medie e superiori, che potranno visitarle e osservarne il lavoro dall’interno. Focus di quest’edizione sarà la lotta alla contraffazione, con particolare riferimento all’italian sounding (cioè l’imitazione di prodotti made in Italy) e alla proprietà intellettuale.

Aziende e scuole salentine coinvolte. Il Pmi Day è un’iniziativa estesa a livello nazionale, con oltre 1.100 aziende coinvolte in tutta Italia, pronte a raccontare la propria storia e a farsi conoscere. In provincia di Lecce le aziende che accoglieranno gli studenti (a partire dalle 9 del mattino) sono Spinel Caffè (di Parabita), nata nel 1963 e specializzata nella torrefazione e nel settore distributori automatici; e Tenuta Monacelli (di Lecce), ristorante e hotel di lusso circondato da un uliveto secolare di oltre 300 ettari. Gli studenti che visiteranno le aziende arrivano invece dal liceo Vanini di Casarano e dall’istituto tecnico-professionale Lenoce di Maglie.

Il Pmi Day è realizzato in collaborazione con Confagricoltura. Una partnership che – come afferma il presidente di Confindustria Lecce, Vincenzo Portaccio – rappresenta un valore aggiunto per i giovani salentini, che potranno comprendere il contributo del mondo agricolo allo sviluppo economico e sociale del Paese. Non c’è modo migliore, infatti, – prosegue – per far conoscere le imprese, che far vivere ai ragazzi un’esperienza diretta, che vada oltre il percorso di alternanza scuola/lavoro, e faccia comprendere come nascono i prodotti e i servizi nonché mutuare l’esperienza delle persone che contribuiscono a realizzarli”.