Pasqua e Pasquetta senza le tradizionali gite ma con le vaccinazioni “extra”. Chi, come e dove

778

Gallipoli – Pasqua e Pasquetta senza le tradizionali gite fuori porta ma con le vaccinazioni “extra”. Proseguirà, infatti, anche nei giorni di festa la somministrazione delle dosi anti-Covid: domenica 4 e lunedì 5 aprile, in tutta la Puglia potranno vaccinarsi genitori, tutori, affidatari, caregiver e familiari conviventi di persone con disabilità grave (ai sensi della legge 104 del 1992 art. 3 comma 3), minori di 16 anni (nate dopo il primo gennaio 2005). Le persone che intendono vaccinarsi devono avere maggiore età e non devono essere in condizione di fragilità.

«Un’opportunità di vaccinazione ulteriore rispetto alla modalità già nota per questa categoria, ovvero la somministrazione da parte dei medici di medicina generale», fa sapere la Regione. L’accesso è libero, secondo le fasce orarie e le modalità stabilite dalle rispettive Aziende sanitarie locali per evitare assembramenti. Gli ingressi sono dunque scaglionati in base all’iniziale del cognome della persona con disabilità di cui ci si prende cura.

Ecco come e dove

Occorre portare con se un documento di identità valido, la tessera sanitaria e un documento che attesti la “disabilità grave” della persona assistita o in alternativa la dichiarazione sostitutiva ( qui il modello da scaricare) possibilmente già compilata. È consigliato anche stampare e compilare, se possibile, anche il modulo di consenso informato.

Per la Asl leccese domenica 4 aprile (Pasqua) vaccini dalle 9 alle 12 per i cognomi dalla A alla D e dalle 15.30 alle 18.30 per le lettere dalla E-L; lunedì 5 (Pasquetta) dalle ore 9 alle 19 per le lettere M-O e dalle 15.30 alle 18.30 P-Z.

I punti vaccinali

I punti vaccinali saranno aperti a Gallipoli presso la sede del Distretto socio sanitario di lungomare Marconi 1; a Casarano al secondo piano, lotto 3, ex chirurgia pediatrica dell’ospedale “Ferrari”; a Nardò presso il Presidio territoriale di assistenza dell’ex ospedale – Unità di raccolta sangue al secondo piano di via XXV Luglio; a Poggiardo presso il Punto vaccinale di via Santa Caterina da Siena; a Gagliano del Capo al primo piano, ingresso centrale di via San Vincenzo 1, del Presidio territoriale di assistenza; a Maglie presso il Presidio territoriale di assistenza, secondo piano ex lungodegenza presso l’ex ospedale di via Nicola Ferramosca; a Galatina presso il Punto vaccinale del Sisp di via P. Siciliani 8; a Campi Salentina presso il Pta di via S. Donaci; a lecce presso la caserma Zappalà di via Guglielmo Massaglia; a Martano in via Rita Levi Montalcini (struttura comunale).