Partito il tour internazionale di “Gallipoli”. Dal Canada agli Usa ed all’Europa il nuovo disco dei Beirut ispirato dalla “città bella”

Straordinario lancio della città dal gruppo americano di fama internazionale

2246

Gallipoli – Partito! “Gallipoli” è partito per una tornée che lo porterà dagli Stati Uniti al Canada e in tutta Europa per arrivare il 18 aprile all’Alcatraz di Milano. Si sta parlando del  tour mondiale di “Gallipoli”, il nuovo album della band statunitense “Beirut” che ha deciso di dedicare il loro ultimo lavoro discografico alla “Città bella”.

Il nome “Gallipoli” rimbalzerà in ciascuno dei 38 concerti previsti nel programma del gruppo musicale “indie” di fama mondiale e molto noto tra i giovani; numerosi di questi eventi registrano già il “tutto esaurito”. L’ultima tappa è fissata al 30 di agosto a Salisbury nel Regno unito.

Il progetto è nato nel settembre del 2017 quando Zach Condon, frontman della band, si trovava a Guagnano con i suoi compagni per lavorare nello studio di registrazione di Stefano Manca. Durante quelle settimane, una sera, Zach si è trovato per caso ad assistere a una processione accompagnata dalla banda di ottoni tra le vie della città vecchia di Gallipoli, col santo sospeso tra il faro e la luna. Da questo inaspettato, inconsueto e suggestivo incontro è nato “Gallipoli”, album di 12 tracce pubblicato lo scorso primo febbraio dopo tre anni di assenza dalle scene internazionali.

Pubblicità

Una graditissima sorpresa “Leggere come, nel loro viaggio in Puglia, i Beirut siano rimasti colpiti dal nostro centro storico, dalla processione che quel giorno si snodava per le vie del paese e da quell’atmosfera che noi gallipolini conosciamo perfettamente, ci ha reso ancora più orgogliosi della nostra città”, ha dichiarato poco tempo fa il Sindaco Stefano Minerva che ritiene questa una grande opportunità a livello d’immagine.

Aspettando l’annunciato invito ufficiale dall’Amministrazione gallipolina, il tour mondiale di “Gallipoli” è iniziato il 16 febbraio al Music Hall di Brooklyn; il 16 febbraio è stata la volta di Montreal in Canada; il 19 ancora Canada ma a Toronto e così via, da Milwaukee a Chicago, da San Diego a Los Angeles, attraversando gli Stati Uniti. Passando poi per il Canada, i Beirut raggiungeranno l’Europa, esibendosi in Inghilterra, Germania, Francia, Spagna Austria e anche l’Italia per l’unica data italiana a Milano.

 

 

Pubblicità