Casarano – L’avvio dei parcometri quale punto di partenza per iniziare a “smuovere” il commercio cittadino. Quello dei parcheggi a pagamento è uno dei punti cardine della protesta dei titolari dei negozi del centro che, nei giorni scorsi, hanno incontrato l’Amministrazione comunale per fare il punto della situazione, esporre problemi e cercare soluzioni . La rotazione delle auto in sosta favorirebbe l’alternarsi dei clienti, ciò che i commercianti chiedono da tempo.

Parcometri Da ormai quattro anni, infatti, le strisce blu in città sono disattive per una serie di problemi legati alla gestione del servizio. L’affidamento alla cooperativa di solidarietà sociale Energy onlus di Patù non è andato a buon fine e l’Amministrazione comunale, dando seguito al bando del marzo 2017, si è ora affidata alla Vigeura srl. Il nuovo contratto dovrebbe essere firmato a giorni.

Viabilità e parcheggi Ma dall’incontro svoltosi a Palazzo di Città sono emerse altre novità: su tutte l’ipotesi di rendere a senso Corso XX Settembre per permettere di ricavare sulla stessa strada circa 60 parcheggi. Occorrerà, tuttavia, attendere l’apertura della bretella tra via Solferino e via Cisternella. Sempre per i posti auto si punta a valorizzare l’area di sosta di via Sesia (accanto alla succursale del liceo Vanini) con una migliore illuminazione e con una fermata del bus urbano.

Pubblicità

Il Distretto Per sfruttare le opportunità offerte dal Distretto urbano del commercio un gruppo di lavoro (composto da esercenti) affiancherà l’Amministrazione comunale: in cantiere attività promozionali, pubblicità e la creazione di un logo. I commercianti pensano anche all’allestimento di un mercatino in centro ogni prima domenica del mese.

Pubblicità

Commenta la notizia!