Parabita, rinnovo statuto e direttivo per il Centro di solidarietà “Madonna della Coltura”

2046
L’assemblea del Centro di solidarietà “Madonna della Coltura”

Parabita – Nel rispetto delle misure sulla sicurezza sanitaria, i soci del Centro di solidarietà “Madonna della Coltura” di Parabita si sono riuniti in assemblea per l’approvazione della modifica dello Statuto associativo. Una modifica resa necessaria delle nuove normative applicate al terzo settore.

L’incontro si è svolto alla presenza del notaio Roberto Vinci, presso il locale attiguo alla sede dell’associazione, in via Coltura.

Riconfermato alla guida il presidente Seclì

Fiorentino Seclì

Nel corso della serata sono state anche rinnovate le cariche sociali per il triennio 2020-2023 e si è proceduto all’elezione dei nuovi componenti del Consiglio direttivo. Riconfermato (per il suo sesto mandato) il presidente uscente Fiorentino Seclì. Sergio Buffo lo affiancherà nelle funzioni di vice.

L’incarico di segretario sarà assunto da Patrick Giaffreda, mentre quello di tesoriere da Giuseppe Nicoletti. Il rettore della basilica della Coltura, padre Francesco Marino, rivestirà invece il ruolo di consigliere. L’organo di controllo risulta essere composto, inoltre, da Lorella Seclì, Michele Piccinno e Grazia Cataldi.

Con l’augurio che quanto prima possa terminare questo brutto periodo per ritornare a essere vicini fisicamente ai nostri anziani, intendo ringraziare tutti coloro che in questi mesi di emergenza ci sono vicini e che soprattutto ci supportano con l’operato associativo”, afferma il riconfermato presidente Seclì.