Parabita, occhi stranieri studiano il cimitero e Spinelli caffè

2302

spinelli caff Visita della delegazione turca presso l'azienda  Spinelli di Parabita, guidati dal collaboratore Ivan Caggiula (30 settembre 2015)cimitero visita egiziani ottobre 2015PARABITA. Ancora una volta “occhi stranieri” sulla città delle Veneri. Nelle scorse settimane è stato il Cimitero monumentale ad essere visitato da un team di giovani architetti egiziani (foto a sinistra), i quali trovandosi impegnati in un workshop a Lecce, non hanno esitato a raggiungere Parabita per visitare l’opera postmoderna inaugurata, nella sua veste attuale nel 1982 e realizzata  dagli architetti Alessandro Anselmi e Paola Chiatante. Sono stati gli architetti Ester ed Alfredo Foresta di Lecce, Rossana Bray, i figli del compianto architetto Anselmi, e il professore Aldo D’Antico a guidare la delegazione straniera rimasta rapita dall’imponente struttura. Sempre in tema di visite, anche l’azienda Spinelli (foto sopra) che si occupa della produzione e distribuzione di caffè, attraverso l’Istituto di ricerca internazionale per lo sviluppo ha ospitato nelle scorse settimane circa venti persone tra dirigenti e  docenti provenienti dai diversi istituti scolastici superiori della Turchia. La delegazione ha approfondito la sua ricerca studiando da vicino il settore metalmeccanico dell’azienda salentina.

Pubblicità