Parabita: la maratonina centra il bersaglio. Sugli scudi Daniela Hajnal

2055

Parabita – Oltre 700 podisti hanno preso parte, malgrado la pioggia, alla 19^ edizione della Maratonina “Salento d’amare” di Parabita. Il successo della manifestazione organizzata dalla Podistica Parabita è stato confermato anche dai tanti partecipanti alla camminata veloce non competitiva di dieci chilometri “Running and walking to Rosa”, i cui proventi sono stati interamente devoluti a favore dell’associazione “Angela Serra  – Italia Memmi Ferrari”, per la ricerca sul cancro. La gara, sempre in ricordo degli atleti scomparsi Pippi Leopizzi e Antonio Orsini, ha coinvolto anche i   territori di Alezio, Sannicola e Tuglie ed ha rappresentato la terza prova del campionato regionale “Corri Puglia”, l’unica in provincia di Lecce. Primo tra gli uomini è giunto Luigi Zullo, della “Running team D’Angela sport” di Turi (già vincitore dell’edizione 2015 della “Scalata delle Veneri”) con 1:13:44 seguito da Gianmarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) e Christian Villazala Carton (Asd N.E.S.T.). Tra le donne l’affermazione è andata a Daniela Hajnal, di Casarano, tesserata con l’Asd “Vini Fantini” di Pescara: 1:13:44 il suo tempo. Al secondo posto, Marisa Russo (A.s.d. Marathon Massafra),  al terzo Maddalena Carrino (Team Pianeta Sport Massafra) e al quarto Pamela Greco, atleta di Casarano tesserata per la Saracenatletica.