Parabita, il fotografo Adriano Nicoletti racconta il Salento per immagini nel libro “Approdo”

1113
Adriano Nicoletti

Parabita – Un omaggio al Salento, un racconto fotografico che restituisce tutta la profondità dei paesaggi salentini intrecciando storia e mito, archeologia e architettura: si presenta così “Approdo”, prima pubblicazione del fotografo Adriano Nicoletti, originario di Parabita.

Uscito in edizione limitata, il volume – a cura di Benedetta Donato – è il frutto di oltre 15 anni di ricerca di Nicoletti sul tema del paesaggio. All’interno contributi della giornalista e critica Barbara Silbe e del fotografo Massimo Siragusa.

Una raccolta di oltre 75 scatti

Passato e presente si incontrano negli oltre 75 scatti di Nicoletti, per ricostruire la storia del paesaggio che è storia dell’uomo, come scrive Siragusa in queste pagine. Osservando le trasformazioni del paesaggio, gli scatti lasciano intravedere in filigrana le impronte che l’uomo lascia sull’ambiente in cui vive, modificandolo.

Sei le sezioni in cui è diviso il volume: Arrivo, Radici, Impermanenza, Natura umana, Tracce, Paesaggio resiliente.

L’autore

Classe 1971, Adriano Nicoletti si avvicina al mondo della fotografia a vent’anni. Si è specializzato in fotografia, in particolare del paesaggio e dell’architettura, a Roma.

Nel 2019 è stato ideatore e direttore artistico di WeLand Photofest, festival di fotografia del paesaggio organizzato a Specchia dall’associazione Photosintesi (di Casarano). I suoi scatti sono stati esposti in diverse mostre e pubblicati su riviste specializzate, in Italia e all’estero.

(Foto: © Adriano Nicoletti, dalla Serie APPRODO, 2020)