Ospedali-Covid: in Puglia nuova “rete” con oltre 3.000 posti letto. La Regione: “Pronti a intervenire ancora”

829

Gallipoli – La Regione Puglia adegua la rete ospedaliera per far fronte al (finora) costante aumento di ricoveri Covid. In un quadro in continua evoluzione, la previsione è quella di poter disporre al 30 novembre di 3062 posti letto, di cui 2338 nelle strutture pubbliche (2.014 per acuti e 324 di post acuzie) e 724 nelle strutture private accreditate (649 per acuti e 75 per post acuti), tutti interamente dedicati al trattamento dei pazienti Covid.

«Sono già in corso le attività per reperire ulteriori posti letto nel caso di aggravamento delle previsioni. Ma tutto dipenderà dall’indice di circolazione del virus», ha spiegato Montanaro. Al momento nessuna novità è prevista per gli ospedali di Gallipoli e Casarano, da dove nei giorni scorsi, alla luce dell’emergenza in corso, sono giunte richieste opposte: di salvare i reparti attuali per il “Sacro Cuore” e di riattivare alcune specialità soppresse per il “Ferrari”, declassato a struttura di base. In provincia di Lecce, al momento, nella “rete Covid” ci sono il “Fazzi” di Lecce, l’ospedale di San Cesario e il “Caterina Novella” di Galatina.

Nella “rete” 28 strutture pubbliche e 6 private

«Come programmato, continua il progressivo adeguamento della rete ospedaliera Covid della Puglia che ha portato il numero totale dei posti letto dedicati ai pazienti Covid a 3062. Nella rete sono attualmente coinvolte 28 strutture ospedaliere pubbliche e 6 strutture private accreditate. L’adeguamento della rete è stato definito alla luce di uno scenario che prevede un fabbisogno di 2.600 ricoveri, così come delineato dall’Area epidemiologica dell’Aress”», fa sapere il direttore del dipartimento Promozione della salute Vito Montanaro.

I posti letto per “acuti” riguardano i reparti di terapia intensiva, malattie infettive, pneumologia e area medica; i posti letto per “post acuti” invece riguardano la lungodegenza sino alla dimissione del paziente. In particolare, i posti letto di terapia intensiva Covid sono 263, di cui 219 della rete pubblica e 44 del privato accreditato. Una quota rilevante dei posti letto di area medica sono attrezzati per la terapia semi intensiva.