Ospedale di Gallipoli: una “ludobarella” a forma di lumaca per i piccoli pazienti di Pediatria

Mercoledì 19 dicembre, alle ore 11, la presentazione dell'iniziativa nell'Aula magna del "Sacro cuore"

928

Gallipoli – Arriva la ludobarella per i pazienti del reparto di pediatria del “Sacro Cuore” di Gallipoli. Mercoledì 19 dicembre, alle ore 11, ci sarà la presentazione dell’iniziativa di solidarietà a cura dell’associazione Fondo di solidarietà permanente “Cuore e mani aperte verso chi soffre” onlus cui seguirà la consegna in reparto della “lumaca colorata”. Si tratta di una barella ideata per rendere meno difficile la permanenza in ospedale dei piccoli degenti “nel percorso di umanizzazione delle cure e degli spazi ospedalieri”. La donazione giunge ad un anno esatto dalla prima “ludobarella”, a forma di barca, donata alla Pediatria del “Fazzi” ed a sette mesi dalle altre due, a forma di Cars e di Taxi, donate alla Chirurgia pediatrica dello stesso ospedale.

Don Gianni Mattia «Ho avuto l’onore di testare con i miei occhi e di ascoltare con le mie orecchie la gioia dei piccoli alla vista delle Ludobarelle, il loro volto che si illumina di stupore e il cambio repentino di umore. Mi piace pensare – afferma don Gianni Mattia, presidente della onlus e cappellano del “Fazzi” – che siamo solo a metà di questo percorso e che altre Pediatrie degli ospedali della provincia possano beneficiare da parte nostra di simili donazioni». L’obiettivo è quello di alleggerire l’ansia per l’ospedalizzazione “contribuendo alla distensione psicologica del minore, così che il beneficio ottenuto dal punto di vista interiore possa riversarsi anche sulla componente fisica”.

La Asl «Siamo consapevoli – afferma il direttore amministrativo della Asl Lecce Antonio Pastore – dell’importanza di queste donazioni, perché offrono ai piccoli pazienti la possibilità di vivere più serenamente la permanenza in ospedale, trasformando in gioco anche il breve tragitto per andare a fare un esame o un prelievo del sangue».

Presso l’Aula magna sita al secondo piano della Torre A dell’ospedale  gallipolino, alla conferenza stampa e alla successiva consegna della ludobarella interverranno il direttore amministrativo della Asl Lecce Antonio Pastore, il sindaco di Gallipoli Stefano Minerva, il direttore sanitario dell’ospedale Egidio Dell’Angelo Custode e don Gianni Mattia, fondatore e presidente dell’associazione “Cuore e mani aperte verso chi soffre” Onlus.