“Orfani speciali”: a Taviano un convegno sui figli delle donne vittime di femmicidio

1154
Roberto Stendardo
Roberto Stendardo

Taviano – Figli di donne uccise per mano dei loro compagni: sono gli “orfani speciali”, vittime indirette del dramma del femmicidio. Di loro si parlerà in un convegno in programma giovedì 13 giugno presso il Palazzo Marchesale.

Il convegno si terrà dalle ore 18 alle 21 e rappresenta la prima iniziativa del progetto “Educare per prevenire la violenza di genere”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e accreditato dall’ordine degli avvocati di Lecce e dall’ordine degli assistenti sociali. Attraverso quest’iniziativa – organizzata in collaborazione con il Ciatdm (Coordinamento internazionale associazioni per la tutela dei diritti dei minori) – il Comune porta avanti una campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere che si svilupperà per tutto l’anno con laboratori e attività.

Dramma spesso nascosto. “Abbiamo voluto trattare questa tematica così particolare occupandoci di orfani che hanno perso la madre perché uccisa dal padre, poi suicida o successivamente detenuto – spiega il vice presidente del Ciatdm Roberto Stendardo. – ‘Orfani speciali’ perché sono speciali i loro bisogni e la condizione psico-sociale in cui si trovano vivendo un trauma complesso di cui ci si occupa sempre troppo poco”.

Serena Stefanelli
Serena Stefanelli

Il programma. In apertura i saluti istituzionali del Sindaco Giuseppe Tanisi, del deputato Nadia Aprile, dell’avvocato Luigina Fiorenza e dell’assessore alle politiche sociali e pari opportunità del Comune Serena Stefanelli. A seguire, interverranno sul tema il pedagogista Luigi Persano, la psicologa e psicoterapeuta Lara Stendardo, l’assistente sociale Sara Mazzeo, la responsabile del Ciatdm di Maglie Maria Elodia Di Napoli. Conclusioni dell’avvocato Carlo Luigi Casciaro. Modera Angela Stasi, del Ciatdm di Gallipoli. Al termine del convegno, presentazione del libro di Francesco Pio Abbadessa “The legends. Un altro mondo”.