Opportunità lavorative per nove giovani con il progetto “Servizio civile universale” nella diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca

1700

Ugento – “L’oratorio è bello!” è il progetto della Caritas diocesana di Ugento-Santa Maria di Leuca nell’ambito del bando per il “Servizio civile universale” rivolto a giovani dai 18 ai 28 anni. I termini di partecipazione scadono alle ore 14 del prossimo 10 ottobre (informazioni ai numeri 0833/082949 – 0833/1826042 o sui siti www.diocesiugento.org  www.caritas.it).

Il progetto

Per la durata di un anno sono disponibili nove  posti di educatore negli oratori parrocchiali di “Sant’Ippazio” a Tiggiano, “Santa Sofia” a Corsano e “Sant’Andrea Apostolo” a Presicce-Acquarica (località Presicce). «Il progetto, oltre a rappresentare una opportunità di lavoro sia pure temporaneo per nove giovani – dice il direttore della Caritas di Ugento-Santa Maria di Leuca don Lucio Ciardo (di Tiggiano, nella foto) – nasce dalla volontà di dare continuità a quanto già fatto in passato proseguendo con l’esperienza degli “Oratori parrocchiali” nell’azione di inclusione, per rendere partecipi alla socialità quelle fasce della popolazione cosiddette deboli o a rischio di emarginazione. Gli oratori sono sempre più “luoghi-belli” – prosegue don Lucio – dove i ragazzi possano fare esperienza di relazioni buone e capaci di farli crescere bene».

I giovani immigrati e l’appello di Papa Francesco

Altro aspetto che la Caritas del Capo di Leuca non trascura è la presenza di giovani immigrati (1434 quelli da loro registrati), “che vanno accolti e integrati – prosegue il parroco – come sottolineato nel messaggio di Papa Francesco lasciatoci il 20 aprile 2018 ad Alessano sulla tomba di don Tonino Bello”. In questa direzione vanno anche i cammini della Carta di Leuca, con centinaia di giovani provenienti dai diversi Paesi del Mediterraneo.