Operazione “Penna sospesa”: a Parabita la campagna solidale per la scuola promossa dal Comune

2002

Parabita – Tendere una mano agli studenti più bisognosi di Parabita è l’obiettivo dell’iniziativa “Operazione penna sospesa”. La campagna solidale, giunta alla sua terza edizione, è stata lanciata a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico (previsto per giovedì 24 settembre).

A sensibilizzare la cittadinanza sono l’assessore alle Politiche sociali Francesco Solidoro e il consigliere delegato all’Istruzione Gaetano Panese. La proposta è quella di raccogliere dei fondi da destinare all’acquisto del materiale scolastico come penne, quaderni, colori dalle varie tipologie, gomme, colle, scolorine, pennelli, fogli, astucci, zaini, grembiuli, cartoncini e risme di carta. Chi intende aderire all’iniziativa può recarsi nei vari punti vendita parabitani che aderiscono al progetto e pagare un oggetto di uso scolastico. Tra questi: cartolibreria “Peter Pan” sita in via Regina Elena, “Il Segno G” via Impero, “Paper Express” via Luigi Ferrai, “Nero su bianco” via Coltura, “Mondadori point” via Impero, “Arcobaleno” via Ferruccio e “Fracasso casalinghi” via Matteotti.

L’appello solidale

«L’Amministrazione comunale considera le problematiche economico-sociali al centro della propria azione di governo ponendosi come obiettivo principale l’uguaglianza di ogni cittadino, soprattutto in un periodo particolarmente critico a causa della situazione emergenziale causata dall’epidemia da Covid-19», afferma l’assessore Solidoro.