Acquarica del Capo – Dalla busta in cellophane spuntano fuori quasi due chilogrammi e mezzo di marijuana e per due giovani scatta l’arresto. Nel pomeriggio di ieri, intorno alle 14, sullo svincolo della Statale 274 che conduce ad Acquarica del Capo i poliziotti del Commissariato di Taurisano hanno fermato, per un normale controllo, un’auto insospettendosi per la bustina che faceva capolino da un borsone in tela dietro al sedile del guidatore.

All’interno vi erano nove panetti di marijuana per un peso complessivo di circa due chili e 300 grammi. Il 39enne N.L., già noto alle forze dell’ordine, è finito in carcere mentre la compagna incensurata, la 28enne V.I. agli arresti domiciliari. La ragazza aveva addosso anche altri due grammi dello stesso stupefacente. La successiva perquisizione domiciliare ha, inoltre, permesso di scoprire altri 40 grammi di marijuana nascosti in due barattoli della cucina.

Oltre allo stupefacente, gli agenti hanno sequestrato pure l’automobile per l mancata revisione.

 
Pubblicità

Pubblicità

Commenta la notizia!