Matino –  Bullismo e uso dei social, alcol e droghe, cinture di sicurezza e caschi: questi i principali temi affrontati dai carabinieri in visita nei giorni scorsi presso l’Istituto comprensivo di Matino, diretto da Giovanna Marchio. Nell’ambito di un progetto sulla “legalità”, il comandante della Compagnia di Casarano e il comandante della locale Stazione hanno incontrato i ragazzi dibattendo con loro sul rispetto delle regole, sui rischi del bullismo e della sua versione “cyber”, nonchè sull’attenzione nella guida dei ciclomotori (“sempre con il casco in testa”) e sull’utilizzo delle cinture di sicurezza in automobile. Altri argomenti quelli legati al consumo di alcolici e di droghe, spesso sin da un’età decisamente prematura.

L’abuso dei social Tra i temi più caldi quello dell’uso e abuso degli smartphone e dei più comuni social network  fra gli adolescenti. I carabinieri hanno sottolineato l’importanza di utilizzare i social solo per rafforzare il legami con le persone conosciute nella vita reale ed evitare, soprattutto nella fascia di età degli studenti, di intrattenere amicizie “virtuali” con persone non conosciute realmente, allo scopo di evitare possibili adescamenti da parte di malintenzionati.

Pubblicità

Commenta la notizia!