Nardò – In radio arriva “Annapaola”, nuovo singolo del giovane cantautore neretino Alberto Tuma. Sulla scia di “Semplice”, il suo primo brano pop presentato lo scorso ottobre, Tuma strizza l’occhio ai primi anni Duemila e racconta la storia di Annapaola, sconosciuta ragazza “incrociata” per caso sui social network.

Il videoclip. “Mi ha così colpito che non ho potuto fare a meno di immaginarne la storia in una nuova canzone”, racconta Alberto. Il “colpo di fulmine social” trasformato in musica è accompagnato da un videoclip (qui in basso) creato negli studi di registrazione Rkh di Torino, già disponibile online e negli store digitali. La produzione artistica è del brindisino Raffaele Quarta.

Pubblicità

Alberto, dal liceo al conservatorio. Neretino classe 1997, Alberto Tuma dopo la maturità scientifica ha scelto il conservatorio Tito Schipa di Lecce, dove studia chitarra jazz. Le canzoni del 21enne raccontano storie di vita quotidiana osservate con l’occhio “di uno squattrinato studente che vive alla giornata con i suoi coinquilini”, come si autodefinisce. Per il giovane Tuma sono ora in programma concerti live nella provincia di Lecce e la preparazione del primo disco. Nel frattempo, l’artista neretino può essere ascoltato in rete tramite Spotify, iTunes, Facebook e Instagram.

I Tuma’s, una vita in musica. Non un cognome qualsiasi, negli ambienti musicali. Claudio Tuma, affermato chitarrista originario di Galatone ma parmigiano d’adozione e zio del giovane Alberto, è infatti considerato capostipite di una generazione di musicisti oggi collocabile a grandi linee a Nardò, con altri tre nipoti: Marco Tuma (polistrumentista attivo sulla scena pugliese, virtuoso dell’armonica cromatica), Pierluigi Tuma (pianista classico che vive e insegna a Bologna), Giorgio Tuma (batterista, chitarrista e compositore con all’attivo quattro album e tour in Europa e Giappone). A loro si aggiunge adesso Alberto, all’esordio da solista dopo l’esperienza nel gruppo “I segreti di Oscar”.

Pubblicità

Commenta la notizia!