Nuovo processo per l’assassino di Noemi Durini: minacciò con un coltello un amico della ragazza

1081
L’arresto di Lucio M.

Montesardo Salentino (Alessano) – Ora l’assassino reo-confesso di Noemi Durini dovrà rispondere anche per aver minacciato, con il coltello, un ragazzo che chiedeva informazioni sulla scomparsa della giovane. I fatti risalgono ai giorni in cui si pensava che la 16enne di Specchia fosse soltanto scomparsa: in un bar di Montesardo Salentino (frazione di Alessano) un 34enne incontrando Lucio (che era insieme al padre) “osò” chiedergli di Noemi ricevendo come risposta un coltello rivolto verso l’addome. Il nuovo processo verrà celebrato con il rito abbreviato il prossimo 16 maggio con l’ascolto dei testimoni che erano davanti al bar. Per l’omicidio di Noemi, l’allora fidanzata ritrovata cadavere il 3 settembre del 2017, Lucio è stato condannato a 18 anni e otto mesi di reclusione.

Intanto il 19enne di Montesardo è stato pure condannato a due anni e otto mesi per aver calunniato un meccanico di Patù cercando di dargli un ruolo nell’omicidio di Noemi.

Pubblicità