Nuovo focolaio di Covid 19 nel Foggiano: sotto osservazione in 87. Partono i test del sangue in 24 paesi

1324

Gallipoli – Si temeva un nuovo focolaio di infezioni da Covid 19 in Puglia e così è stato. E’ dell’altro ieri la notizia di cinque contagiati, tutti e cinque di una famiglia nel Foggiano. Nella consueta ricostruzione dei contatti più o meno diretti che scatta dopo ogni caso accertato, adesso i sorvegliati speciali sono 87.

A riprova di una situazione nuovamente pericolosa c’è un altro dato. Dei dieci risultati positivi dopo 2.626 tamponi, tutti e dieci si sono verificati proprio in provincia di Foggia, che con quella di Brindisi (con i frequenti casi di operatori sanitari nell’ospedale Perrino) rappresenta la realtà più impegnativa.

In due giorni quattro morti

Per il resto il contesto pugliese non presenta altri picchi di allarme. Continuano a svuotarsi le sezioni degli isolato in casa (147 in 48 ore), come sono in calo i positivi (165 in due giorni). Anche i guariti galoppano con altri 173 usciti dal raggio della malattia. I decessi negli ultimi due giorni sono stati quattro, di cui uno nel Leccese. I tamponi di ieri sono stati 2.203 con due risultati positivi.

Va inoltre segnalato che i dati odierni a livello nazionale non sono del tutto tranquillizzanti. In Italia, oggi, il numero di vittime quotidiane è tornato a salire sopra le 100 unità e il numero dei nuovi contagi è aumentato per i dati della Lombardia, che raddoppia in un solo giorno. Infatti, dei 584 tamponi positivi rilevati, la maggior parte sono in Lombardia, con 384 nuovi positivi (il 65% dei nuovi contagi).

Campagna sierologica in 24 paesi 

E’ partita intanto la campagna di prevenzione sierologica, basata cioè sull’esame del sangue. Dal centralino della Croce rossa (06 45510) verranno chiamati alcuni cittadini scelti a campione per avere la disponibilità, del tutto volontaria, al prelievo. I risultati saranno coperti dalla normativa sulla privacy e saranno resi noti solo al diretto interessato.

Sono 24 i paesi selezionati in provincia di Lecce. Si tratta diCampi 62 persone, Porto Cesareo 64, Leverano 57, Nardò 63, Galatina 52, Galatone 66, Sannicola 59, Cutrofiano 54, Gallipoli 82, Taviano 70, Ruffano 57, Squinzano 53, Trepuzzi 60, Lecce 190, Novoli 64, Cavallino 53, Copertino 48, Sogliano 66, Uggiano La Chiesa 56, Scorrano 54, Castro 63, Tiggiano 60, Corsano 64, Ugento 73. Per un totale di 1600 prelievi.